Il teatro riparte dai gay

di

Si apre con due opere, una gay, l'altra velatamente lesbo, quest'anno teatrale. Da un lato un giovane che si scontra con il desiderio di morte. Dall'altra due donne...

768 0

Diego, un 20enne gay che vive liberamente la sua condizione, viene continuamente deluso dalla doppia vita delle persone che lo circondano. Dopo un primo fallimento sentimentale, riesce a riprendersi e ad aprirsi nuovamente all’amore, trovandolo però in Leandro, ragazzo segretamente sieropositivo che non sa perdonarsi la morte di sua moglie e del loro bambino. Leandro ha rapporti a rischio con molti partner, nel tentativo di eliminare le persone che amano la vita. Nel momento di maggiore sconforto, anche Diego subisce la tentazione di inseguire la morte.

La riduzione teatrale (ad opera della stessa regista Gorjana Ducic) dell’omonimo romanzo di Emiliano Reali, sarà in scena dall’8 all’11 gennaio a Roma, al Piccolo Teatro Campo d’Arte, grazie a cinque giovani interpreti: Beatrice Presen nel ruolo del Narratore, Mario Merone Diego, Daniela Amato Andy (nel romanzo era Andrea), Giovanni Andriuoli Leandro e Maurizio Filippidi nel doppio ruolo di Alex e dello Sconosciuto.

“Il progetto – ci racconta Emiliano Reali – nasce nel febbraio 2007, in occasione dell’uscita inglese del romanzo. La sera della presentazione era presente anche Gorjana, che si innamorò del libro e mi propose di metterlo in scena, rimanendo fedele al suo spirito: il richiamo della vita è più forte di quello della morte. Non bisogna mai abbandonare la speranza ma rimanere attaccati alle gioie dell’esistenza, anche nel dramma e nel dolore”.

Uno dei desideri espliciti dell’autore è che tra gli spettatori possa esserci anche Rodolfo Di Giammarco e che Ordinary possa essere inserito nella prossima rassegna del Garofano Verde, riuscendo così ad ottenere una grande visibilità. Una curiosità, infine, è che dopo il primo romanzo, Emiliano ha scritto fiabe per bambini, la prima delle quali è stata pubblicata con un discreto successo, finendo per essere adottata anche in alcune scuole elementari. Ce lo racconta sorridendo perché, afferma, “forse è la dimostrazione che anche i gay possono insegnare a scuola”.

Segnalazione d’obbligo, poi, per un gioiello del teatro che torna sulle scene in una versione già rodata: “Les Bonnes”, ovvero le Serve di Genet, spietato meccanismo ad orologeria con sofisticate allusioni lesbo (un po’ sfumate in questa versione), ispirato a un caso di cronaca della Francia degli anni ’30. Le due sorelle Claire e Solange amano e odiano la loro padrona e ogni sera, in sua assenza, ne prendono a turno le sembianze e inscenano una cerimonia che culmina con il suo assassinio.

Lo spettacolo, diretto da Giuseppe Marini, è al Teatro Della Cometa in Roma fino al 25 gennaio. “In un teatro bardato a lutto, tra specchi e intarsi barocchi post-moderni, che si traveste in un gioco spinto fino ai suoi limiti estremi, dove incontra l’assurdo e la commedia prima di inabissarsi nella propria negazione, le ritroviamo invecchiate e consumate dalla devozione rovesciata in odio per la Signora, ma fiere della loro degradazione e decise a viverla fino in fondo. Madame, non meno sognatrice e posseduta dalla sua delirante performance, gioca a impersonare varie forme di una femminilità in esubero, da Santa a Puttana, icona da abbattere dopo esser stata canonizzata, perché colpevole di gioventù, buona, bella, dolce”.

Ad interpretarla, la brillante Patrizia Zappa Mulas, che affianca l’esperta Anna Maria Guarnieri e la grinta straordinaria di Franca Valeri, icona gay che ha scavalcato le epoche e le generazioni e che in questa occasione si pone interamente al servizio di un testo di rara abilità e bellezza. Una favola nera di un grande autore gay, in bilico tra l’angoscia di esistere e la corazza dell’ironia, costruita su un realismo lirico e allucinato, da incubo magico.

Leggi   Sesso gay e ricatti: arrestato adescatore 39enne romano

Ordinary

Piccolo Teatro Campo d’Arte

Roma – Via dei Cappellari, 93

Info: 06.6874579 – info@campodarte.com

www.campodarte.com  fino all’11 gennaio

Les Bonnes – Le serve

Teatro Della Cometa

Roma – Via del Teatro Marcello 4

Info: 06.6784380

fino al 25 gennaio

di Flavio Mazzini

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...