LEGGERE GAY

di

Un'esplosione di romanzi e saggi che trattano o sfiorano l'omosessualità. In imminente uscita nelle librerie: esordienti, conferme, biografie e attesi ritorni. Ecco i titoli.

1154 0

Il 2002 si apre con una vera manna per i lettori gay: gli scaffali delle librerie si popolano di romanzi e saggi di argomento omosessuale, pubblicati da grandi editori. Ritroviamo vecchie conoscenze come David Leavitt che sforma il suo nuovo, attesissimo romanzo dopo molti mesi di attesa in cui la pubblicazione è stata più volte rimandata, conferme come quella di Matteo B.Bianchi che dopo il successo di "Generations of love" pubblica un romanzo-diario che potrebbe essere la sua ‘prova del nove’; esordienti come il giovane Omar Cerchierini che da Transeuropa approda direttamente a Rizzoli col suo romanzo d’esordio (bel colpo). E ancora Platinette, che dopo molte titubanze manda in librereia il suo ‘Finocchie’. E poi biografe (Frida Kahlo), saggi, romanzi stranieri.. Diamo un’occhiata.

DAVID LEAVITT

Martin Baumann

Mondadori, pp. 456, Euro 17,60

In libreria il 5 febbraio

Un evento editoriale gay: a volte ritornano, si potrebbe dire, anche se Leavitt è stato prolifico di romanzi. Ma il suo nome mancava da un po’ sulla scena letteraria gay, e le vicende editoriali che l’avevano visto protagonista anni addietro sembravano aver lasciato amara traccia. Invece ritorna, con un nuovo libro che promette bene. È un romanzo autobiografico in cui Leavitt ripercorre la carriera del suo alter ego Martin Baumann, a cominciare dal primo corso di scrittura creativa frequentato negli ultimi anni d’università fino all’uscita del suo secondo libro, che coincide con la fine di un lungo e travagliato rapporto omosessuale. Oltre al ritratto in fieri dell’artista da giovani, seguiamo anche il lento processo che porta Baumann ad accettare, dichiarare e vivere pubblicamente la propria omosessualità. Nella rappresentazione dei mondi in cui Baumann si muove – prima l’università e poi la società letteraria di New York degli anni Ottanta – sfilano una miriade di personaggi: compagni di studi, fra cui dominano gay e lesbiche, amici e concorrenti scrittori, editor, agenti, critici. Attraverso di loro si ricompone e riprende vita quel mondo e quel particolare momento della vita culturale e letteraria americana, segnato dall’avvento e dall’improvvisa gloria di un gruppo di scrittori molto giovani, definiti allora – forse un po’ sbrigativamente – come "nuovi minimalisti". A sua volta, il destino di questi scrittori – fra cui Baumann/Leavitt – si iscrive nel clima generale di quegli anni, gli anni dello yuppismo e dell’edonismo reaganiano, la cui frenesia verrà infine sconvolta dalla comparsa dell’Aids.

MATTEO B.BIANCHI

Fermati tanto così

Baldini&Castoldi, pp.128, Euro 11,40

In libreria a febbraio

Un romanzo-diario che colpisce i sentimenti e le paure più nascoste, un coro di diversi raccontati in modo diverso. Il protagonista deve fare il suo servizio civile in n istituto di ‘bambini difficili’. L’impatto con una realtà drammatica, dopo la famiglia, le amicizie, l’università, mette a confronto le ansie nevrotiche e le attese di un giovane ‘normale’ con un universo sconosciuto, quello della malattia psichica, dove la comunicazione è difficoltosa, spesso fraintesa. Episodi commoventi, comici, drammatici si alternano, fino a quando una visita al ragazzo che più l’aveva coinvolto rivelerà al protagonista che l’amore e la tenerezza riescono a perforare anche il muro insondabile della psicosi.

OMAR CERCHIERINI

Il sacrificio dell’istrice

Rizzoli, pp.180, Euro 12,50

In libreria a fine gennaio

L’esordio di un giovane talento letterario in un romanzo che s’annuncia agrodolce, ironico e dirompente, sul passaggio dall’adolescenza all’età adulta attraverso l’esperienza di un amore gay. Bigliettini, lettere e un toccante diario raccontano la breve storia d’amore di Pier e Samu, due diciannovenni. Fino al triste epilogo, dopo il quale Pier comincia a scrivere le pagine pensose del suo diario. E ripercorre l’amore, l’abbandono, le canzoni, i film , le letture, e il tentativo fallimentare di una storia d’amore eterosessuale, con Laura. Le lettere indirizzate alla grande amica Betta raccontano la svolta esistenziale, fino al ritrovamento, in Samu, di un amico fraterno.

CRISTINA COMENCINI

Matrioska

Feltrinelli, pp.224, Euro 14

In libreria il 18 gennaio

La storia di un donna monumentale, Antonia, scultrice avanti con gli anni, e di una giovane ragazza che ne raccoglie le memorie. Fra le quali, la relazione appassionata dell’artista con un giovane gay. Un parallelo arte-vita, un incrocio di destini.

RAQUEL TIBOL

Frida Kahlo

Rizzoli, pp. 200, Euro 14,50

Leggi   Una coppia regala i pericolosi libri "gender" a duecento scuole italiane

In libreria a gennaio

Racconta passioni e furori di una pittrice dalla vita dura e sensuale, che da artista di culto è ora diventata mito internazionale.. La biografia di Raquel Tibol, critica d’arte, è fondata sulle lettere e i diari della Kahlo, sui ricordi personali dell’autrice (che ha vissuto insieme alla Kahlo in Messico) e su lunghe ricerche d’archivio. Da leggere insieme a quella, già in libreria, firmata Hayden Herrera, anche lei critica d’arte, che ha romanzato la vita della Kahlo in Frida (La Tartaruga, pp.310, Euro 15,49), biografia da cui è stato tratto il film diretto da Julie Taymor, sugli schermi Usa dal prossimo ottobre con probabile anteprima mondiale al festival di Cannes in maggio, interpretato da Salma Hayek (che l’ha spuntata su Madonna e Jennifer Lopez) e con un cast stellare formato da Antonio Banderas, Edward Norton, Ashely Judd (nei panni di Tina Modotti), Alfred Molina, Geoffery Rush e la nostra Valeria Golino.

DAN SAVAGE

Due uomini e una culla

TEA, pp. 248, Euro 7,75

In libreria a febbraio

Nel 1997 Dan Savage e Terry Miller decidono di voler diventare genitori. Dapprima esplorano le varie opzioni disponibili a una coppia gay: figlio biologico con un’amica o conoscente; adozione tradizionale; adozione "aperta", che permette al genitore "naturale" di selezionare i genitori adottivi e di instaurare un rapporto continuativo con essi. Optando poi per quest’ultima possibilità, i due si iscrivono in un’agenzia specializzata, compilano i moduli necessari e si preparano a una lunga ed estenuante attesa. A sorpresa vengono scelti nel giro di pochi giorni da Melissa, adolescente senza fissa dimora e con poche possibilità di crescere un figlio. E mentre la data del parto si avvicina, i tre "genitori futuri" cominciano a conoscersi tra mille preoccupazioni, angosce e batticuori. Crudo, ironico e non sempre gentile, ma, cosa più importante, onesto e informato, Savage conquisterà molti lettori, non soltanto gay. L’autore di questo libro è conosciutissimo e molto apprezzato in America grazie alla rubrica sulla sessualità Savage Love, regolarmente pubblicata su oltre ventotto testate giornalistiche negli USA e in Canada. È inoltre coautore, insieme alla madre, di una rubrica on-line rivolta a coloro che hanno problemi famigliari. Collabora infine con diverse riviste, tra cui The New York Times Magazine.

ANDREA BIAVARDI

L’ultimo dei maschi

Mondadori, Euro 16,50

In libreria a marzo

Nato a Varese nel 1958, l’autore di questo libro è direttore dell’edizione italiana di "Men’s Health" che con 340 mila copie di diffusione è la seconda al mondo per circolazione dopo quella Usa. Ha cominciato come giornalista a Il Giornale di Montanelli e ha diretto molte testate (Vera, La Nazione, Il Tempo). Grazie alla rivista che dirige ha perso 10 chili ed è oggi un vero esperto dell’universo maschile. È opinione ormai diffusa che la società moderna abbia decretato la fine del maschio. Tutti sembrano rimpiangere la vecchia figura maschile, quella dell’uomo vero, del duro che non deve chiedere mai. Sull’argomento giornali, radio e tv delirano. Tutti con le stesse domande: ma com’è il maschio italiano? si è un po’ effeminato? è in crisi? o in evoluzione? L’autore risponde a tutte queste domande e lo fa raccontando una storia vera: la sua.

PLATINETTE

Finocchie

Mondadori, pp. 160, Euro 13,00

In libreria a marzo

Un pericoloso incrocio tra la sora Lella e Courtney Love, così ama definirsi. Addobbata con chili di fard, eye-liner pesante, parruccone e chignon biondo, stramba, eccessiva, aggressiva, ironica, odiatissima dai Vip ma proprio per questo contesa da tutti i tele-salotti. Piace ai giovani e ai giovanissimi, e tantissimo alle donne che ne apprezzano la sincerità e il coraggio di dire tutto senza pudori. In questo libro Platinette affronta il tema dell’omosessualità: come si intuisce dal titolo e come ci si può aspettare da una simile autrice, il modo in cui l’argomento viene trattato non è affatto "politically correct". Se lo potrà permettere?

MICHAEL CUNNINGHAM

Mr Brother

Bompiani, pp. 96, Euro 5,80

In libreria a marzo 2002

Il volume raccoglie due racconti intitolati "Fratello" e "Puttana", accostati a un saggio che l’autore, noto in Italia per i suoi romanzi "Le ore" (premio Pulitzer 1999) e "Carne e sangue", ha composto in onore del suo mito letterario, Virginia Woolf.

di Alberto Bartolomeo e David Fiesoli

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...