MAGRI COME UN GRISSINO!

di

Mariella Sobrino a 'Fiesta!'. Lo spettacolo di Fabio Canino ospita a Roma il nuovo mito trash dei gay, la dietista più famosa del momento. Al teatro dei Satiri...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
1286 0
1286 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Idolatria della mitica Raffa, incontro-scontro tra eterosessualità e omosessualità, la simpatia travolgente di Fabio Canino e degl altri attori in scena, e ora anche la presenza come ospiti eccezionali di donne diventate miti della comunità gay, una diversa ogni settimana. Sono questi alcuni degli ingredienti che stanno confermando il successo dello spettacolo "Fiesta!" in scena in questi giorni al Teatro dei Satiri di Roma. E che venerdì 19 aprile ospiterà Mariella Sobrino, diventata in poco tempo un "mito" con le sue pubblicità trash: "Centri Dimagranti Sobrino: Magri come un grissino!".

La Sobrino è stata ospite di un sacco di programma tv (da Chiambretti a Quelli che il calcio..) ed è ospite a tutti gli eventi mondani della capitale, fotografatissima come una vera diva; grazie alla sua immagine atipica, in poco tempo è diventata un simpatico idolo per i gay della capitale ma non solo. E Fabio Canino non poteva fare a meno di invitarla a fare l’ospite a Fiesta. Ogni settimana allo spettacolo, ancora in programmazione per un mese al Teatro dei Satiri di Roma, un ospite Vip interpreta se stesso ("Fiesta!" ha fgià ospitato Maria Grazia Cucinotta e Maria Mazza): venerdì prossimo, 19 aprile, alle ore 22.30 ci sarà Mariella Sobrino!

Molto attesa la sua piccola performance dalla comunità gay della capitale, da sempre attenta a qualunque evento ironico/trash!.

FIESTA si conferma così lo spettacolo più amato dalla comunità anche grazie alla possibilità di "vedere dal vivo" personaggi che sono nell’immaginario collettivo. «Non è stato facile convincerla a partecipare – ci ha confessato Fabio Canino – ho dovuto sudare sette camice, ma poi si è convinta grazie anche all’enorme successo dello spettacolo.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...