Matrimoni gay in città?

di

Alla faccia di omofobi e istituzioni, un'associazione teatrale offre a gay e lesbiche la possibilità di sposarsi. In scena, e con la benedizione - fra gli altri -...

806 0

MILANO – Era dal 1992 – anno in cui l’allora consigliere comunale Paolo Hutter celebrò tra le polemiche dieci matrimoni gay in Piazza della Scala – che a Milano nessuno ci riprovava. Stavolta il contesto è meno istituzionale, ma non sarebbe male se la valenza simbolica dell’iniziativa trovasse l’eco che merita. Il Teatro della Cooperativa di Niguarda, che da sempre mescola contenuti culturali e impegno civile, nel corso della stagione teatrale 2009/2010 offrirà infatti a gay e lesbiche la possibilità di “sposarsi”, a teatro, mettendo a disposizione la sala di via Hermada 8.

“In seguito ad una riflessione sui preoccupanti episodi di omofobia che hanno caratterizzato le cronache degli ultimi mesi, vista la latitanza della politica, visto che la Chiesa fa il suo mestiere con particolare zelo e in attesa che a sinistra qualcuno molli un fischio”, annuncia un comunicato stampa piuttosto battagliero, “Abbiamo deciso di impegnarci sui temi dei diritti civili e della tutela della libertà sessuale a modo nostro.”

A officiare le cerimonie saranno Renato Sarti, direttore artistico del Teatro della Cooperativa, in compagnia di un personaggio d’eccezione: Bebo Storti, attore teatrale reso celebre dal programma televisivo “Mai dire gol” e dai film di Gabriele Salvatores. “Il teatro ci è parso il luogo più adatto per denunciare e deridere le chiusure e le piccolezze umane: sarà quindi lo sberleffo a fare da padrone di casa”, spiega Sarti. Oltre ai due, diversi altri personaggi che in campo politico, artistico e sociale si sono contraddistinti nella lotta in favore della difesa della libertà sessuale, hanno già dato la loro disponibilità a sostenere il progetto, e si alterneranno sul palco di Teatro della Cooperativa come madrine e padrini delle unioni omosessuali. Tra questi, il filosofo ed europarlamentare Gianni Vattimo.

La presentazione alla stampa del progetto "Matrimoni gay" avverrà in occasione della conferenza stampa della nuova stagione di Teatro della Cooperativa, il 29 settembre alle 14.30 presso Palazzo Reale, in piazza del Duomo a Milano. Per dare sostegno all’iniziativa, alla conferenza presenzieranno i rappresentanti dell’Arcigay nazionale e milanese.

Per informazioni:

Sara Novarese

Teatro della Cooperativa

via Hermada 8, 20162 Milano

organizzazione@teatrodellacooperativa.it

Leggi   Tendenze Moda: il ritorno del marsupio
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...