OTTOBRE: NOVITÀ IN LIBRERIA

di

Ecco l'attesa biografia-scandalo di Robbie Williams. Ma anche il nuovo romanzo di Luca Bianchini, autore di 'Instant Love'. E poi Presciuttini, Gombrowicz, Arbasino e altri ancora.

939 0

Chris Heath
Feel: Robbie Williams
Sperling & Kupfer, 438 p.
La biografia del “reginetto” del pop inglese Robbie Williams sarà in libreria il 18 ottobre contemporaneamente al cd Greatest Hits che contiene i maggiori successi dell’artista più due inediti: Radio che già circola nelle emittenti e Misunderstood che farà parte della colonna sonora del sequel di Bridget Jones (al cinema il 6 dicembre). Il libro, uscito in Gran Bretagna il 10 settembre scorso, è già campione di incassi. Trattandosi di una biografia autorizzata, l’autore e amico Chris Heath è molto morbido con l’ex-Take That. Lo descrive con simpatia e ammette quasi tutto quello che si dice dell’artista – misogino, irascibile, depresso, dipendente dalle droghe e ora anche dagli psicofarmaci – tranne una cosa, la sua omosessualità che viene negata con forza, anche con argomentazioni un tantino ridicole. Chissà, forse il povero Robbie non ha tempo per approfondire questo aspetto della sua personalità oppure ne è terrorizzato. Ci auguriamo soltanto che non venga beccato in flagrante e sia costretto a un coming out forzato. La sua psiche già deboluccia potrebbe risentirne…

Luca Bianchini
Ti seguo ogni notte
Mondadori, 300 p., 15.50 euro
Dall’autore di Instant love, esce a ottobre un nuovo romanzo divertente e spregiudicato. Il protagonista è Roger Milone, trentadue anni, una vita di periferia, una sorella, una madre e un lavoro di cui si vergogna: vende pentole in una tv locale. Una notte conosce Stella e sente che è la donna della sua vita. Purtroppo la ragazza il giorno dopo si sposa. Roger decide comunque di inseguire il suo sogno, ma proprio mentre rincorre l’amore, troverà il successo. Grazie a un clamoroso rutto in un programma notturno intitolato Da uomo a uomo, una specie di “spogliatoio” in diretta in cui i maschi danno e dicono il peggio di sé. Desiderato dai tabloid, invidiato dagli amici riuscirà a cavarsela grazie alle sue sane origini di ragazzo di periferia, a un amico transessuale e a una fioraia.

Paola Presciuttini
Non dire il mio nome
Meridiano zero, 11.50 euro
Il nuovo romanzo di Paola Presciuttini, previsto fra qualche settimana, si svolge sulla costa livornese, a Rosignano Solvay, dove la grande fabbrica che domina il paese ha trasformato la spiaggia in una distesa di sabbia bianca come il borotalco. Lì vive una bambina con la sua famiglia: un padre debole e irascibile e una madre senza volontà. A un’infanzia difficile segue un’adolescenza turbata, con il succedersi di amori maschili e femminili in una tormentata e sofferta ricerca di identità sessuale, fino a quando la giovane decide di fuggire. Questo viaggio senza meta la cambierà profondamente. Troverà amicizie affettuose di uomini e di donne che conforteranno le sue inquietudini e, finalmente, l’amore che aveva sempre sognato. Chi ha letto le sue prove narrative precedenti, Occhi di grano (Sensibili alle foglie) e Comparse (Marco Tropea) troverà anche questa volta un libro lucido e una grande sensibilità.

Witold Gombrowicz
Bacacay: ricordi del periodo della maturazione
Feltrinelli, 224 p., 7,00 euro
Se non conoscete il più grande scrittore polacco del Novecento, questa edizione economica sarà un’ottima occasione per apprezzarlo. È autore di racconti, romanzi e testi teatrali. Nato nel 1904, visse a Varsavia fino allo scoppio della guerra, poi a Buenos Aires. Tornato in Europa, è morto nel 1969. Bacacay è una viuzza di un quartiere popolare di Buenos Aires dove Gombrowicz abitò all’inizio della guerra. Così intitolò la raccolta di racconti, ironicamente folli e pervasi da un erotismo fantasioso, con cui debuttò trionfalmente a Varsavia nel 1933. Le sue storie appaiono assurde e paradossali, popolate da personaggi stravaganti: un giovane che vuol restare vergine e la fidanzata pazza di desiderio, un disgraziato che dedica la propria salma a un avvocato di cui si è innamorato “per ripicca”, un dandy capitato per errore su un brigantino con una ciurma assatanata, un borghese che stravede per le donne brutte…

Alberto Arbasino
Marescialle e libertini
Adephi, 350 p., 25,00 euro
Il nuovo, attesissimo libro di Alberto Arbasino sarà in libreria fra pochi giorni. Si tratta di una serie di memorie musicali che raccontano le grandi opere del Novecento e il clima intellettuale e politico che le hanno accolte. Oltre alle “novità” da festival, alle “prime” storiche e memorabili di Stravinskij, Shönberg e Prokof’ev si affollavano nei primi anni cinquanta un gran numero di compositori già vietati e repressi dalle varie intransigenze ideologiche e accademiche o avanguardistiche del Novecento: dunque da recuperare o scoprire in qualunque occasione. Un libro colto eppure godibilissimo che fa riflettere sulle intolleranze di ieri e di oggi.

Leggi   Buon Compleanno Elsa Morante

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...