Quella raccolta di vignette, italiane, di cui nessuno parla

di

Irriverente, caustico, spietato e perfino catartico, l'ultimo lavoro del giovane fumettista Alessio Spataro prende di mira il Vaticano, il suo più famoso inquilino e il suo giovane segretario.

2113 0

Uno dei modi più incisivi in cui può esprimersi il linguaggio del fumetto è senz’altro la satira: dalle vignette autoconclusive alle storie più articolate, probabilmente il fumetto satirico offre una serie di riferimenti e chiavi di lettura che lo rendono fruibile e appetibile anche dalla massa che generalmente snobba il fumetto in senso lato. Anche per questo il fumetto satirico, o anche solo le semplici vignette, sono l’unica forma di fumetto rimasta sui quotidiani italiani (da quelli nazionali alle più sperdute testate locali). Non è questa la sede per analizzare l’uso più o meno strumentale e superficiale che si fa della satira politica nel nostro paese, per discutere di come i giovani autori non abbiano occasione di farsi notare e di come – ad esempio – la satira prettamente sociale non venga valorizzata. Tuttavia possiamo ricordare che, da quando Fadda cessò la sua collaborazione con Babilonia, nel nostro paese manca la satira a tematica gay e, più in generale, la satira che strizza l’occhio alla comunità omosessuale italiana.

Per questo, e per tutta una serie di altri motivi, acquista particolare interesse la pubblicazione di “Papa Nazingher”: una raccolta di vignette satiriche realizzate da Alessio Spataro, interamente dedicate alla figura del Papa e del suo segretario padre George (per gli amici Gayorge), intesi come una coppia gay che commenta e rivive (in maniera del tutto particolare) gli episodi salienti che hanno coinvolto l’attuale pontefice dal 2005 al 2008. Ovviamente il Papa presentato in queste pagine ha un non so che di ridicolmente turpe e spietato, e ne vengono enfatizzate tutte quelle caratteristiche che hanno lasciato perplessi anche i suoi più accaniti sostenitori. Per decenza non è possibile scendere nei dettagli, ma i contenuti del libricino sono decisamente forti e politicamente scorretti a dir poco, coinvolgendo spesso anche altre figure di spicco dell’Italia di oggi. D’altra parte Alessio Spataro, che pure è del 1977, ha all’attivo un’impressionante quantità di collaborazioni con varie testate e ha già pubblicato diverse raccolte satiriche (come "Cribbio!" del 2004 e "Bertinotte" del 2006), e potrebbe diventare davvero uno degli autori di riferimento per la satira italiana dei prossimi anni.

Sempre ammesso che nei prossimi anni ci sia spazio per una satira davvero caustica e spietata, che gioca anche sui riferimenti sessuali espliciti ed è totalmente svincolata da ogni forma – seppur minima – di rispetto verso chi detiene il potere. Come in questo caso. Stranamente di questo Papa “Nazingher” nessun media a grande diffusione sta parlando, e non si capisce se è per non fargli pubblicità, se è per paura di suscitare polemiche di un certo tipo o se è per puro e semplice snobismo. Fatto sta che alcune testate di critica fumettistica lo hanno considerato un prodotto poco interessante perché verte troppo sul Papa ritratto come un nazista omosessuale, trascurando di approfondire il rapporto fra politica e religione nel nostro paese. Tuttavia, proprio per questo motivo, il pubblico omosessuale che segue le dichiarazioni del pontefice potrebbe trovare questo volumetto a dir poco indispensabile e persino catartico.

Inoltre è lampante che il punto di vista di un lettore gay su questo volumetto sarà comunque diverso rispetto a quello di un etero, e molto probabilmente potrà cogliere tutta una serie di sfumature e di spunti di riflessione supplementari. In conclusione se proprio si volesse trovare un difetto a questo volumetto è che è davvero troppo breve. Augurandoci che Alessio Spataro possa pubblicarne presto un seguito (visto che il materiale non mancherebbe), sono d’obbligo i complimenti si a lui che alla giovane Purple Press che ha avuto il coraggio di pubblicarlo senza censura. Peccato che, una volta finito di godersi le vignette del libro, si abbia la netta sensazione che in fondo su certe cose ci sia ben poco da ridere.

Leggi   Nigeria: più di 40 gay arrestati, rischiano fino a 14 anni di carcere

Abbiamo parlato di: Papa Nazingher di Alessio Spataro, edito da Purple Press (costo 9,90 €). Reperibile in fumetteria e libreria.

di Valeriano Elfodiluce

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...