RAGAZZI DELLA PORTA ACCANTO

di

Belli, freschi, spontanei. I modelli di Steven Underhill non sono professionisti, ma giovani "qualsiasi" che emanano la sensualità della normalità. Da ammirare in due libri. E nelle gallerie...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
936 0

Clicca qui per la galleria di foto

«Ho un bisogno ossessivo di mostrare agli altri ciò che trovo bello». Questa affermazione, fatta in una recente intervista dal fotografo americano Steven Underhill, spiega bene il suo lavoro.

Lo si vede dal fatto che questa sua esigenza emerge chiaramente dalla bellezza delle sue foto e dei suoi modelli, come dimostrano perfettamente i due ultimi libriHappy 2gether” e “Boy next door” da lui pubblicati, e gli splendidi ragazzi che vi sono ritratti.

Happy 2gether” e “Boy next door” rivelano tutto il fresco sex-appeal dei giovani della California; ogni foto lascia percepire quanto lo stesso autore abbia goduto della bellezza dei suoi ragazzi.

«Penso di aver sempre voluto che le persone vedessero ciò che vedo io, e credo che essere un artista significhi esattamente questo» ha detto Underhill, classe 1962, nato e cresciuto nel nord della California. Sin dall’infanzia Steven Underhill ha trovato un incredibile fascino nelle immagini, e costringeva i suoi amici a partecipare ai suoi filmini super-8. Dopo essersi laureato all’Università della California, cominciò con la fotografia di paesaggi, per poi scoprire la grande forza dei ritratti.

E con il talento che si ritrova nel mettere davanti all’obiettivo i suoi “ragazzi della porta accanto”, il fotografo ha creato nel tempo un suo inconfondibile stile, seguito da un pubblico vastissimo in tutto il mondo. In realtà molti dei modelli di Underhill non lo sono di mestiere, sono “ragazzi di strada” che si trovano per la prima volta ad essere fotografati da un professionista. E le immagini di Underhill li immortalano in maniera perfetta e vivacissima, aggiungendo alla sensualità una intensa sensazione di vitalità, come se lo scatto riuscisse a fermare attimi di vita vissuta imperdibili nella loro reale oniricità.

In Boy next door, ad esempio, Underhill ritrae alcuni splendidi ragazzi in atteggiamenti estremamente quotidiani: un giovane si tira su la lampo, quasi imbarazzato davanti all’obiettivo, un altro sorride disinvolto, mostrando la sua bocca naturalmente sensuale, inconsueta per un fotomodello. Le sedute fotografiche sembrano concretizzarsi in un ritrovo tra amici, dove il fotografo riesce a mettere a proprio agio questi inesperti adoni, per cogliere in loro gli aspetti più attraenti, proprio quella “bellezza” di cui parla egli stesso.

In Happy 2gether, l’obiettivo viene puntato su alcune coppie, e il risultato è commovente e divertente. I ragazzi, tutti molto giovani e di una bellezza spontanea, si espongono allo sguardo di Underhill durante la loro vita domestica, nei momenti di intimità, oppure mentre giocano per strada o all’aria aperta. C’è amore, in questa immagini, ma quell’amore fresco e spensierato delle giovani coppie, che non sono mai sazie di prendere e regalarsi un piacere vivace e senza complicazioni, ma non per questo meno intenso.

Clicca qui per la galleria di foto

Per acquistare i libri su Gayshopping.it, clicca qui

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...