SBOCCIANO I LIBRI IN PRIMAVERA

di

Tante opere interessanti sugli scaffali: dai saggi di Michele Cometa e Judith Butler, alla vita sessuale della Siria, alla coppia che si scambia i sessi, al trans FtM...

742 0

L’annuale Catalogo degli editori italiani, a cura dell’Associazione italiana editori, annovera quest’anno più di 4500 aziende grandi e piccole che pubblicano libri. Di queste, solo poche dedicano titoli all’argomento omosessualità. Tralasciando le editrici “militanti”, quelle cioè che si occupano esclusivamente di temi omosessuali (3 o 4 in Italia, mal distribuite e poco curate dai librai), oggi i grandi editori affrontano l’omosessualità soprattutto con la fiction, ma non è sempre facile identificare negli scaffali i libri sull’argomento perché spesso le note delle quarte di copertina non menzionano situazioni o personaggi gay. A volte sorge il dubbio che chi ha curato la confezione del volume non lo abbia letto, oppure consideri ancora disdicevole il tema e lo taccia o, al contrario, lo giudichi così normale da non ritenere opportuno segnalarlo. E così il lettore interessato alla letteratura gay o si reca nelle librerie di orientamento omosessuale (rarissime in Italia), oppure è costretto a svolgere un paziente lavoro di lettura dei risvolti di tutte le novità in mostra sui banchi della libreria, attività molto stimolante per chi ama i libri ma spesso poco proficua. Ecco allora un piccolo aiuto con la presentazione dei titoli che questa primavera sembrano essere i più interessanti.

Cominciamo col segnalare il Dizionario degli studi culturali di Michele Cometa appena pubblicato dalla casa editrice Meltemi di Roma nel quale si possono leggere le voci relative agli “Studi gay e lesbici”, agli “Studi queer” e alla “Gender History”. I brevi capitoli (i primi due a cura di Marco Pustianaz, il terzo a cura di Ida Fazio) spiegano le idee sviluppate nel corso degli anni dai teorici del pensiero omosessuale e femminista, le battaglie combattute per documentare la repressione anti-omosessuale e anti-femminista che nei secoli è stata esercitata nel campo artistico e culturale, gli sforzi degli ultimi trent’anni per mettere in evidenza i valori della cultura femminista, omo e transgender.

Nel campo della saggistica ricordiamo anche il libro di Judith Butler intitolato Scambi di genere. Identità, sesso e desiderio (Sansoni, XIL, 214 pagine, 20, 00 euro). Un libro provocatorio diventato subito un punto di riferimento per i cultural studies americani. Attraverso un continuo lavoro di “traduzione culturale” l’autrice riprende e riformula teorie filosofiche, femministe e psicoanalitiche di ambito europeo e le confronta con l’acceso dibattito in corso negli Stati Uniti sui temi dell’identità sessuale e del postmoderno.

Una bella sorpresa è il romanzo del giovane siriano Ammar Abdulhamid che si è formato in America e che vive attualmente a Damasco. Lo ha pubblicato l’editore Marco Tropea e si intitola Menstruation (157 pagine, 11,50 euro). Scoprirete che i giovani musulmani della Siria di oggi vivono gli stessi inquietanti contrasti dei giovani della cattolicissima Italia. La tradizione religiosa che li vorrebbe casti e ligi alle regole secolari e repressive stride con la libertà sessuale raggiunta dalle giovani generazioni. In questo romanzo si racconta di Hasan, figlio di un imam di Damasco che lo vorrebbe già sposato. Il giovane viene invece iniziato al sesso da una donna coniugata che lo coinvolge in piccanti avventure erotiche e gli confida le sue esperienze lesbiche con donne all’apparenza osservanti, alcune di loro anche velate, ma prigioniere di matrimoni infelici e alla ricerca della complicità sessuale che non riescono a istaurare con i propri mariti. Hasan finisce dunque per mettere in discussione il sistema di valori della società siriana nel quale è stato educato. Al centro del racconto c’è anche una coppia di intellettuali progressisti nel mirino degli integralisti a causa delle loro pubblicazioni molto critiche nei confronti della cultura musulmana. Paradossalmente i due sono gli unici personaggi del romanzo a vivere un’intensa storia d’amore e una tranquilla vita sessuale di coppia.

Interessante la raccolta di racconti di un altro giovane scrittore, Paolo Nelli, che pubblica con Sironi Mio marito Francesca (251 pagine, 13, euro). Il racconto che dà il titolo al libro è la storia di una coppia “rovesciata” in cui per uno strano caso i due partner cambiano sesso. È l’occasione per una lunga riflessione sulla sessualità attraverso l’immagine deformata che la lente surreale permette di proiettare sui rapporti di coppia per scoprire che nonostante la diversità i due strani protagonisti vivono un rapporto esasperatamente normale.

Simili considerazioni sulla sessualità attraverso il caso limite dell’eccezione vengono proposte da Paolo Ruffilli in una raccolta di racconti pubblicata da Marsilio e intitolata Preparativi per la partenza (146 pagine, 12,50 euro). Ognuno dei racconti presenta un personaggio singolare al limite della stranezza. Nel racconto Le due facce della luna Ruffilli trae spunto dal caso di un ermafrodita per riflettere sulla diversità e sulla doppia sessualità presente in ciascuno di noi. La sua prosa è pacata e allo stesso tempo precisa. L’immaginazione di Ruffilli lascia al lettore lo spazio per le proprie riflessioni scaturite dagli stimoli che egli sa offrirgli.

Leggi   Matteo B. Bianchi: "La mia Madonna ha i jeans e accoglie tutti"

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...