Storia di un gay di provincia

di

Rick e Evan sono i protagonisti del bel Side by side, fumetto erotico ricercato nei dettagli grazie all'esperienza del misterioso uatore Mioki. E gli spunti per la vita...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
921 0
921 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


I fumetti  gay, soprattutto quelli erotici, presentano spesso lacune grafiche: trascurano i dettagli e il più delle volte puntano insistentemente su alcuni elementi (come le dimensioni genitali), a discapito di altri. Quando si sfoglia un fumetto come Side by side, però, l’impressione è proprio quella di avere tra le mani un’opera che ha fatto "il salto di qualità", presentandosi allo stesso livello del migliore fumetto erotico etero. Anatomie curatissime, colorazione eccellente e una cura degli sfondi e dei dettagli che finora non si era mai vista.

Forse la chiave di questa piccola svolta, che probabilmente è destinata a fare scuola, è tutta nell’autore: il misterioso Mioki, di cui si sa solo che è nato nel 1949 e che risiede in New Jersey (USA). Il sospetto è che, viste le sue doti grafiche e la sua capacità di gestire gli sfondi, sia un professionista affermato (forse un architetto, un visualiser, o comunque un grafico professionale) che non se la sente di esporsi direttamente. Sia come sia Side by side è interessante anche perchè presenta una storia semplice e lineare, ma tutto sommato realistica e priva di elementi inverosimili.

Rick è un ragazzo sulla ventina che vive in una tipica cittadina della provincia americana, e il suo migliore amico si chiama Evan. Rick e Evan fanno tutto assieme, e anche dopo che il primo ha confidato al secondo di essere gay e di avere un debole per lui il loro rapporto non è cambiato. Anzi sono talmente amici che, per il compleanno di Rick, Evan decide di regalargli un rapporto sessuale con lui. A quanto pare questa esperienza piace talmente a Evan che ne fa una piacevole abitudine, fino a quando non decide di trasferirsi nella grande città. Rick, esasperato dalla famiglia e dal clima soffocante in cui vive, decide di raggiungerlo e inizia la convivenza. Da quel momento in poi la loro vita trascorre serena, gratificata da una vita sessuale appagante e dal fatto che scoprono di amarsi. Come se tutto ciò non bastasse iniziano a frequentare una coppia di coetanei, Bill e Charlie, che lavorano come escort in un club per gay over "anta". I quattro amici condividono spesso anche la loro intimità e il finale del volume fa il punto sul diverso approccio al sesso delle due coppie: per Evan e Ricky è l’espressione del loro affetto, mentre per Charlie e Bill si riduce troppo spesso a una risorsa economica che non li fa sentire soddisfatti delle loro pur numerose esperienze.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...