STORIE DA MARCIAPIEDE

di

Il nuovo romanzo di Francesca Mazzuccato, "Web Cam": sessualità estrema sullo sfondo di un thriller mozzafiato. Ce lo racconta lei stessa in questa esclusiva intervista.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
654 0
654 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Francesca Mazzucato torna al romanzo, e lo fa, come è nel suo stile, con una storia forte, che esplora una sessualità estrema sullo sfondo di un thriller mozzafiato nel mondo "sotterraneo" del sesso virtuale. "Web Cam", questo il titolo del libro, che uscirà per i tipi di Marsilio il 15 maggio, è un thriller erotico e tecnologico, ambientato in un mondo lunare metropolitano e gotico, tra fluttuazioni, generi che si ribaltano, identità sessuali atipiche (una delle amiche della protagonista è una trans): Lorena, dopo aver lavorato a un telefono erotico, e dopo una devastante storia d’amore e vagabondaggi erotici per tentare di ricucire le ferite, decide di vendere il suo corpo in rete attraverso una web cam. E’ attratta dagli strumenti della tecnologia: il computer, come prima il telefono, diventa il suo scudo, il suo riparo, o almeno così crede. Finché un "cliente" troppo invadente non comincia a rubarle la tranquillità…

Web Cam è l’ultimo di una lunga serie di romanzi in cui Francesca Mazzucato ha ritratto scelte sessuali inconsuete, spesso portando alla ribalta realtà poco conosciute: dal mondo delle linee telefoniche erotiche di Hot Line, alla storia gay estrema di Amore a Marsiglia. Ma anche nei racconti che periodicamente pubblica su Gay.it nella rubrica Sesso Globale, Francesca Mazzucato ha fatto dell’analisi delle sessualità inconsuete uno stile. Le abbiamo rivolto alcune domande per meglio conoscere i retroscena del suo nuovo romanzo.

Francesca, che spazio sta assumendo, secondo te, il sesso virtuale nella nostra vita? E’ giusto relegarlo ancora a una "perversione" o sta diventando piuttosto una parte della sessualità dei nostri tempi?

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...