Volete unirvi civilmente? Ecco il corso prematrimoniale

di

L'UAAR di Genova organizza dei corsi prematrimoniali laici, aperti anche alle coppie lesbiche e gay

2847 0

Siete pronti ad unirvi civilmente, se tra una decina di giorni passerà finalmente la legge? E, prima di farlo, siete interessati a seguire dei corsi prematrimoniali “laici”, con nozioni base di psicologia, diritto di famiglia e ritualità laica, aperti anche a coppie gay o lesbiche? Nessun problema se siete di Genova: li organizza la sede ligure dell’Uaar, l’Unione degli Atei agnostici e razionalisti.

uaar-genova-corsi-unioni-civiliMirko Melis, coordinatore Uaar di Genova, ha spiegato che «i nostri corsi non sono di tipo etico, come quelli della Chiesa, ma vogliono dare una preparazione di base psicologica e giuridica alle coppie»; nel capoluogo ligure i corsi, che hanno il patrocinio del Comune, sono già stati seguiti da una trentina di coppie: «Sono a numero chiuso, per un massimo di 10 coppie, per cercare di avere una buona interazione tra partecipanti e relatore».

Il nostro scopo è la laicità. A noi non interessa diffondere l’ateismo ma vivere in una società rispettosa di tutte le posizioni, compresa la nostra. La nostra società è molto individualista e molte persone non sono preparate ad una vita a due. Per questo, a livello psicologico, puntiamo molto sulla prevenzione e sulla gestione dei conflitti e, a livello giuridico, puntiamo sulle nozioni di base che riguardano i diritti ed i doveri delle coppie sposate e delle coppie conviventi siano etero che gay. “bbiamo pensato ai corsi perché l’aspetto della preparazione delle coppie al matrimonio è delegata alla Chiesa e per quanti si sposano in Comune o convivono non è previsto un percorso specifico o un cerimoniale da seguire

I corsi sono rivolti a tutti, “anche agli omosessuali, anche se non c’è mai stata risposta da questo mondo”. Per informazioni ed adesioni, potete chiamare il numero 3311331144 o scrivere email a genova@uaar.it.

Leggi   Savona, c'è il primo divorzio da unione civile
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...