Le straordinarie immagini dei costumi pagani per celebrare il solstizio d’inverno nel mondo

di

Demoni calati all'interno di contesti naturali ostili, sono ritenuti simboli apotropaici con cui sconfiggere paure e superstizioni.

CONDIVIDI
28 Condivisioni Facebook 28 Twitter Google WhatsApp
4196 1

Il fotografo Charles Fréger ha viaggiato molti anni per l’Europa, affascinato dai diversi riti e costumi con cui le culture pagane autoctone celebrano i rituali per l’arrivo dell’inverno. Da suo lavoro è nata una galleria che raccoglie i costumi più curiosi, utilizzati durante le celebrazioni ritualistiche in onore della stagione più rigida.

21 paesi che, almeno in tema di consuetudini popolari, presentano molte più somiglianze di quanto si possa immaginare. Pensate, per esempio, che tra i riti cechi e quelli italiani ci sono moltissime analogie, tra cui l’utilizzo di materiali simili per la creazione degli abiti. Pellicce, rami e campanelline la fanno da padroni.

Un lavoro non soltanto fotografico: possiamo parlare di un vero e proprio studio storico e antropologico che mette in luce aspetti e caratteristiche dei diversi paesi, caratteristiche che sarebbero altrimenti rimaste sconosciute ai più.

Questo interesse l’ha motivato a spingersi oltre i confini dell’Europa, fino in Giappone, dove la celebrazione per la venuta dell’inverno è particolarmente sentita. Demoni calati all’interno di contesti naturali ostili, sono ritenuti simboli apotropaici con cui sconfiggere paure e superstizioni legate a una stagione che, da sempre, rappresenta la fine del ciclo naturale e la caducità della vita.

Ecco alcune delle immagini che fanno parte di questo intenso progetto.

Italia

Austria

Irlanda del Nord

Portogallo

Area dei Pirenei

Slovenia

Germania

Svizzera

Croazia

Francia

Finlandia

Giappone

 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...