Come conquistare una donna su una dating app

di

Le app d'incontri tra uomini hanno il problema del “mordi e fuggi”, quelle tra donne del “chatta e sparisci”. Come comportarsi?

CONDIVIDI
15 Condivisioni Facebook 15 Twitter Google WhatsApp
12873 1

Il motivo per cui sono nate le app d’incontri (la prima è stata Grindr) era di avere incontri veloci, spesso sessuali e senza conseguenze. Poi con il coinvolgimento delle donne e la nascita di app dedicate al dating lesbo (Brenda, Wapa, o anche Tinder), è aumentato il bisogno di romanticismo, corteggiamento e intimità. E’ brutto parlare per stereotipi o generi, anzi la nostra intenzione è decostruirli, ma sarebbe ipocrita negare che l’utilizzo delle app d’incontri tra donne è spesso ben diverso da quello tra uomini: migliore per certi versi, peggiore per altri.

Se per i gay è ormai un problema il “mordi e fuggi” del sesso occasionale di Grindr perché, oltre al fine in sé stesso, lascia poco spazio al coinvolgimento mentale e affettivo (forse perché gli uomini non sono stai educati a parlare intimamente tra sconosciuti), per le donne, lesbiche o bisessuali, il problema può diventare l’opposto. Qui sotto, qualche idea su come conoscere una donna sulle app d’incontri e riuscire a incontrarla in carne e ossa.

Mostrarsi con immagini verosimili

Se lo scopo è incontrarsi per conoscersi, avere rapporti, e, magari, piacersi reciprocamente, come si può pretendere che una persona che non conosciamo abbia voglia di chattare con l’icona di un omino? Mettete una qualsiasi foto che dia, almeno in lontananza, l’idea di come siete anche fisicamente. Le persone oggi hanno poco tempo a disposizione, poca fiducia e pazienza, se possibile: presentatevi per chi siete e solo chi è veramente interessata si farà avanti. Usare come foto del profilo un’immagine che mostra il centimetro quadro migliore di voi, potrebbe illudere l’altra e l’incontro con un rifiuto esplicito, essere per voi più doloroso del previsto. Oltre che una perdita di fiducia nelle app stesse.
A portrait of a smiling beautiful woman texting with her phone

Trovata la persona, chattare un po’ ma poi incontrarsi

Nonostante l’era digitale che ci circonda e modifica, incontrare una persona vis a vis non è come vederla in foto o chattarci per settimane. Una tendenza delle donne è, spesso, il voler chattare molto prima di incontrarsi, tentando in questo modo di raccontarsi e capire con chi si sta parlando. Forse è anche paura di incontrare persone pericolose o uomini malintenzionati. Se questi sono aspetti capibili e ammirabili delle donne, inguaribili romantiche con attrazioni molto cerebrali, non dimenticate che finché non v’incontrerete, sarete soltanto una sconosciuta che si palesa sotto forma di notifica badge e, sarà complicato capire se tra le due fortunate vi è dell’affinità elettiva, chimica o altro.

    Schermata 2016-05-29 alle 19.20.46

    Avere costanza nel connettersi e non sentirsi delle “sfigate”

    Quando si scarica un’app d’incontri è consigliabile esserne convinte. Se lo siete e non vi sentite per questo delle “sfigate”, usatela con serenità. E’ sconsigliabile, al contrario, scaricare un’app d’incontri in un momento in cui ci si sente sole e usarla a giorni alterni, o addirittura settimane, soltanto nei momenti di solitudine o “vuoto”, lasciando in sospeso conversazioni. Scaricatela solo se volete usarla per incontrare persone nuove e, in ogni caso, smettete di sentirvi delle sfigate o di colmare così i vostri vuoti.

    Se cercate solo sesso, non vergognatevi a dirlo: attenzione alle foto troppo esplicite però!

    E’ vero che le donne, tendenzialmente, cercano prima di creare una certa affinità e conoscenza per poi andare a letto con qualcuna, ed è vero che andare con qualcuna a cui si vuol bene è solitamente più soddisfacente che andare con la prima che passa, ma non è per tutte così! Ci sono donne infatti che, alla stregua di molti uomini, cercano rapporti esclusivamente sessuali, oppure che preferiscono conoscersi prima attraverso la comunicazione non verbale e solo in un secondo momento, se ne è valsa la pena, approfondire con i discorsi. E se siete quel tipo di donna, in un periodo o sempre, cosa c’è di male a dirlo? State attente però con l’utilizzo di foto eccessivamente esplicite: le donne di solito preferiscono lavorare con la fantasia piuttosto che con l’immagine… giocate col sexting.

    Altri siti d’incontri per chi non ha il GPS

    Ci sono persone che scelgono di non avere lo smartphone e questo è pur sempre un diritto. Poiché Internet è vasto, esso offre tuttavia siti di incontri, rivolti spesso a un pubblico più maturo. Tra Donne, ad esempio, ha una chat gratuita Libera Chat per Lesbiche idem. Attenzione che molte altre chat, specialmente se per donne, sembrano gratuite ma sono a pagamento. Si vocifera che il pagamento sia una tutela per limitare il numero di molestatori, fatto sta che il pagamento esclude chi non può permettersi 100 o più euro l’anno per chattare a scatola chiusa.

Leggi   Tinder, è Stefan-Pierre Tomlin l'uomo con più 'mi piace' al mondo - foto
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...