CURA DEL CORPO E FEMMINILITA’

di

Nuove tendenze lesbiche all’insegna della pluralità!

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Cambiano le icone estetiche del lesbismo. Pur continuando a conservare gelosamente rispetto e desiderio verso quella grande fetta di lesbiche maschiette che da anni seducono anche la femminilità eterosessuale, le nuove generazioni di "lesbian girl" arricchiscono il panorama lesbico di altra linfa, ampliando i nostri orizzonti.

Le adolescenti vengono fuori senza sentirsi obbligate a seguire vecchi canoni estetici che a noi, in qualche

caso, sono serviti a sentirci parte di una famiglia, di un gruppo, di una tribù che ci rappresentava e di cui volevamo far parte in qualche modo, nonostante gli innumerevoli ostacoli, le paure, le controversie personali: voglia di trasgredire e di essere altro in una società troppo piccola e stretta da togliere il respiro. Voglia di tirare fuori la parte più virile di noi stesse, di sedurre e di piacere alle donne credendo di doverlo fare alla maniera degli uomini. Bei tempi sì, ma belli anche oggi.

Bello vedere che la seduzione non ha più limiti né schemi tradizionali, bello vedere che le nuove tendenze lesbiche danno spazio a tutte le possibilità, belle le maschie che si sentono tali, le dure, le forti, le aggressive ma tenere, belle le trasandate, quelle che a oltranza

continuano a non piacersi eppure piacciono tanto, quelle che fumano le sigarette, il sigaro, la pipa o l’erba, che giocano a calcio a basket o a pallavolo, belle le brutte che brutte non sono mai, e bella chi va in palestra e dall’estetista, chi si depila e si trucca, chi non fuma e non beve, bella chi crede che portare una minigonna e i tacchi e sedurre attraverso la propria femminilità non sia per forza sinonimo di eterosessualità o bisessualità, ma semplicemente sentirsi donna che ama le donne e le ama anche per questo.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...