DA DONNE A DONNE

di

Nasce a Bologna "Shesays", prima rassegna tutta al femminile. Incontri su artiste doversa ma con una cosa in comune: una vita rivoluzionaria. Ce ne parlano le organizzatrici.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


BOLOGNA – Nasce a Bologna la prima rassegna dedicata alle Donne, curata da Donne che parlano di Donne. Articolata in due parti, la prima fra febbraio e marzo, la seconda in aprile, la rassegna SHESAYS organizzata da Arcilesbica Bologna vuole conoscere e comprendere gli universi femminili, raccontando di artiste, scrittrici, pittrici, attrici, rivoluzionarie di ogni tempo e paese.
Un elemento costante accomuna le loro esistenze: la posizione spesso anomala che queste Donne hanno occupato nel proprio contesto sociale e culturale; la violazione, in un modo o nell’altro, di comportamenti, riti, linguaggi che formano da sempre l’orizzonte degli uomini.
«Ma il discorso sull’arte e sulla forma che queste donne le hanno attribuito, si sostanzia e non può essere scisso dalla loro vita – dice Paola Brandolini, presidente del circolo Arcilesbica di BolognaDonne che hanno vissuto la creatività come affermazione instancabile e faticosa della loro identità, del loro impegno politico.

Donne che hanno fatto dell’arte e della loro vita uno strumento d’impegno civile, di lotta contro il conformismo di impegno per la pace e la democrazia, da Frances Farmer a Judith Malina, da Frida Kahlo a Tina Modotti».
«Nessuna pretesa di completezza o di uniformità e neppure di imparzialità – incalza Laura Gramuglia, curatrice di Shesays – la scelta delle protagoniste e la narrazione delle loro vite sono lasciate esclusivamente al piacere delle curatrici».
«Si tratta non solo di riportare alla luce nomi e opere finora lasciate in penombra – prosegue la Gramaglia – ma di vedere in che modo la posizione femminile, una posizione senza potere, senza riconoscimenti ufficiali, ha trovato spazio. In Shesays, le protagoniste, ma anche le curatrici, sono tutte insieme a testimoniare che non esiste “un punto di vista femminile”: esistono le donne che nella concretezza della loro vita significano un modo diverso di abitare il mondo».

Per ArciLesbica Bologna, secondo le parole della sua presidente Paola Bradolini, è «un momento importante di espressione di quella creatività e “storia” di donne e lesbiche che rappresentano l’obiettivo della nostra ricerca culturale e del nostro impegno politico. La rassegna ha catturato immediatamente il nostro entusiasmo, e non poteva essere diversamente: la riflessione che in essa si compie copre a 360 gradi tutta la gamma dell’espressività femminile, attraverso il cinema, il teatro, la letteratura, la pittura».
Il programma della prima parte (che trovate in forma completa in fondo a questa pagina) prevede una “inaugurazione” il 13 febbraio con la presentazione della rassegna e gli interventi delle curatrici e di alcune delle protagoniste. Si entra nel vivo il 19 con Judith Malina, e il 26 con Frances Farmer. A marzo si parlerà di Dorothy Porter, Frida Kahlo e Tina Modotti.

GIOVEDI’ 19 e 26 FEBBRAIO
GIOVEDI’ 4 e 11 MARZO
dalle ore 20.30

ARCILESBICA BOLOGNA presenta
SHESAYS
Donne che ascoltano Donne che parlano di Donne
PROGRAMMA parte prima
^SVENERDI’ 13 FEBBRAIO^s ore 21
ArciLesbica Bologna
LES.bo SHESAYS NIGHT
Presentazione della prima parte della rassegna. Interverranno le curatrici e alcune delle protagoniste.
ore 23 Dancefloor special performance
con LAURA dj
ingresso libero
^SGIOVEDI’ 19 FEBBRAIO^s ore 20.30
Judith Malina
“L’ arte, l’ anarchia, il Living o ciò che ne rimane”
Performance collettiva Living Theatre-Theandric. Regia di Gary Brackett.
Incontri, filmati d’epoca, testimonianze dal vivo e a seguire lo spettacolo conclusivo realizzato durante il laboratorio nei giorni precedenti la serata.
^SGIOVEDI’ 26 FEBBRAIO^s ore 20.30
Frances Farmer
Donne contese fra genialità e isteria”
Incontro con la regista Loredana Alberti, autrice della pellicola “Ma il furore dei nostri sguardi”, letture tratte dai testi sui quali si basa il film.
ore 22.30 Breve introduzione e proiezione del film “FRANCES” di G.Clifford
^SGIOVEDI’ 4 MARZO^s ore 20.30
Dorothy Porter
Incontro-dibattito: “Aspetti del lesbismo nella letteratura contemporanea”
A seguire letture tratte da “La maschera di scimmia”, “Akhenaton”, “Che gran capolavoro”.
ore 22.30 film “LA MASCHERA DI SCIMMIA” di S.Lang
^SGIOVEDI’ 11 MARZO^s ore 20.30
Frida Kahlo e Tina Modotti
“La rivoluzione messicana attraverso le tele e l’obiettivo di due Donne
Incontro con la prof.ssa Serena Simoni, Università di Bologna. Testimonianze bibliografiche, letture tratte da “Diario” e “Lettere” di Frida Kahlo.
ore 22.30 film “FRIDA” di J.Taymor
Sono aperte le iscrizioni al laboratorio del Living Theatre in collaborazione con Theandric, diretto da Gary Brackett, che si terrà nei giorni 6, 7, 8, 14, 15 e 18 febbraio.
I partecipanti presenteranno la creazione collettiva giovedì 19 febbraio durante la prima serata della rassegna.
Per informazioni e prenotazioni 347 6177283 garyliving@yahoo.com
Tutte le serate si svolgono presso la sede di ArciLesbica Bologna, al Cassero di via Don Minzoni 18.
Il programma della seconda parte di SHESAYS sarà reso noto non appena disponibile
ArciLesbica Bologna
Via Don Minzoni 18 – Bologna
tel. 051 6492684
328 9274485
e-mail arciles.bo@women.it

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...