Dieci miti da sfatare sulle lesbiche

di

Le lesbiche sono femministe che odiano gli uomini. Le lesbiche scelgono di esserlo. Quante volte abbiamo sentito questi e molti altri luoghi comuni sulle donne? E' giunto il...

49483 0

Il mondo delle donne, come quello degli uomini, è spesso visto da fuori sotto la lente di gran una quantità di miti e luoghi comuni. Cerchiamo, qui di seguito di sfatarne un pò.

1) Le lesbiche sono femministe che odiano i maschi. Non ci crederete, ma come i maschi, anche le lesbiche a volte si radono (le gambe e le ascelle, certo, ma che importa?) e, incredibile a dirsi e perfino a scriversi, molte di loro hanno amici maschi con i quali hanno uno splendido rapporto. Ciò non toglie che molte di queste lesbiche siano anche incallite femministe.

2) Le lesbiche sono inevitabilmente attratte da tutte le donne Beh, è evidente: se siete lesbiche, le vostre fantasie sono alimentate da qualsiasi essere di sesso femminile vi passi accanto, no? No. Alle lesbiche piacciono, incredibilmente, le donne che rispondono ai loro gusti: ad alcuen piacciono le bionde, ad altre le more, ad alcune quelle super raffinatissime, ad altre quelle da un jeans e via. Proprio come succede a qualsiasi altro essere vivente.

3) Le lesbiche preferiscono i gatti ai cani Anche questa è una di quelle assirde leggi non scritte: le lesbiche amano i gatti. Eppure, credeteci, ci sono lesbiche che non solo amano i cani e, magari, ne hanno anche uno o due, ma che addirittura odiano quei diabolici felini a quattro zampe. Perché, vi sembrerà strano, ma non tutte amano svegliarsi la mattina con qualche chilo di pelo accovacciato sulla propria testa.

4) Le lesbiche sono famose per trasferirsi dopo il primo appuntamento Eh, già! Tutte le lesbiche vanno in giro con spazzolino e pigiama in borsa, così da poter piazzare le tende a casa di un’altra la sera stessa del primo appuntamento. Beh, è vero che a volte le relazioni tra donne procedono più speditamente delle altre, ma il primo appuntamento è un po’ troppo. Facciamo il terzo?

5) A stare vicino ad una lesbica, ci si può far prendere la mano  Ovvio, perché come tutti sanno, l’omosesssualità è contagiosa: non dimenticatelo mai" Del resto, si sa, le lesbiche sono così  forza di stare con le loro madri. Ah, no: la maggior parte sono etero. Allora deve essere stato il padre: del resto, se è sposato con la madre è chiaro che gli piacciono le donne, come alla figlia lesbica.

6) Le lesbiche hanno una stretta di mano segreta Esiste un club, cui si accede solo ad invito. L’nvito si ottiene in base a quante signore si è riuscite a "convertire". Ma pensate come sarebbe complicata la loro vita se questo fosse vero, considerate tutte le cose che si fanno con le mani.

7) Le butch vorrebbero essere uomini Camicie a quadri, anfibi ai piedi, per non parlare delle salopette. Ogni donna che abbia mai indossato una tuta, l’ha fatto perché vorrebbe essere un uomo. Ebbene potrà sembrarvi strano, ma nonostante le camicie a quadri e i tanti vibratori che potreste trovare in casa di una lesbica, difficilmente questa ha desiderato di essere un uomo. A meno che non vi confondiate con un trans. Ma quella è un’altra storia.

8) Le lesbiche scelgono di esserlo Conoscete qualcuno che ha scelto di essere etero? No, vero? E perché mai qualcun’altro doverebbe scegliere di non avere gli stessi diritti degli altri o di dover passare la maggior parte del tempo a scrollarsi di dosso una montagna di stereotipi? Nessuno lo farebbe mai, figuriamoci le lesbiche: come se essere donna non fosse già dura di per sé. Ognuno nasce a modo suo: anche le lesbiche.

Leggi   Prima unione civile in carcere: Camilla e Adriana staranno in cella insieme

9) Le lesbiche sisomigliano tutte: le riconosci a prima vista Davvero? E come mai non vanno in giro in uniforme? tanto varrebbe… E sentiamo, cos’hanno in comune Portia de Rossi e Beth Ditto? Vi siete risposti da soli.

10) La maggior parte delle lesbiche, in fondo, non hanno ancora fatto sesso con l’uomo giusto Sicuri? Quindi gli uomini che molte lesbiche incontrano prima di fare coming out semplicemente non sono "giusti". Può darsi, dato che di solito la sensazione che lasciano quei rapporti non è affatto soddisfacente. Ma se il problema è "l’uomo giusto", com’è possibile che appena iniziano a fare sesso con le donne si sentono bene e appagate?

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...