Ellen McArthur: La skipper eletta "Icona lesbica dell’anno"!

di

In soli cento giorni conclude la "Vendée Globe", gara internazionale di circumnavigazione intorno al mondo in solitario, un'impresa unica nella storia della vela femminile.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Ellen ha solo 23 anni, ma è già un personaggio di spicco del mondo delle regate e punto di riferimento per tutte le ragazze che sognano di padroneggiare una barca. La sua storia è ricca di eventi di successo, quando

non di vere e proprie imprese realizzate con grande tenacia: a 8 anni, grazie a una zia, prende il largo per la prima volta, provando sensazioni che da quel momento la indurranno a conoscere tutti i segreti della vela, leggendo e studiando sui libri ogni particolare che potesse esserle utile sapere durante le navigazioni. In breve tempo, diviene abbastanza esperta da sognare di potersi comprare una barca tutta sua; ci riesce: a 18 anni acquista una 8 piedi con cui decide di partecipare al Giro della Gran Bretagna, sarà la più giovane a passare le qualificazioni di Yachtmaster Off-shore, ovvero "Capitano d’alto mare", e a vincere il premio di giovane navigatrice dell’anno.

A questo punto, Ellen deve ottenere la fiducia di qualche sponsor, e per farlo scrive 2500 lettere ad altrettanti potenziali sponsorizzatori, ma rispondono solo in due. Senza mollare, si rimbocca le maniche e nel 1997

partecipa alla gara in solitario da Brest (Francia), a Martinica (Caraibi Francesi), con il 21 piedi "Le Poisson" messole a disposizione dagli organizzatori rimasti piacevolmente impressionati dalla sua personalità e dal suo coraggio. McArthur, percorse le 2700 miglia in 33 giorni e fu premiata da Kingfisher, il maggior commerciante europeo del settore, che in seguito le finanziò la progettazione e la costruzione della barca di 60 piedi con cui ha fatto il giro del mondo in solitario in soli 100 giorni, nella gara "Vendée Globe" del 2000.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...