Il festival Arcilesbica cerca finanziamenti su internet

di

Per la prima volta un'iniziativa di Arcilesbica approda sul primo portale di crowdfunding d'Italia. Per raggiungere l'obiettivo dei 3.000 euro mancano pochi giorni, e si può dare anche...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
1796 0
1796 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Il Festival "Soggettiva", realizzato da Arcilesbica Bologna, cerca contributi dal basso (sul web) per la realizzazione della sesta edizione e poter continuare a proporre al popolo lesbico e all’intera comunità Lgbt un contenitore di eventi culturali di qualità.

Per sostenere l’iniziativa, basta andare sul sito www.eppela.com, primo portale di crowdfunding d’Italia, e dare il proprio contributo economico, che può variare da un minimo di 2 euro a un massimo di 500, ricevendo in cambio una ricompensa legata al Festival.

Attraverso l’innovativa piattaforma, ideata da Nicola Lencioni, 43 anni imprenditore lucchese, la creatività e la voglia di realizzare cultura di singoli o di associazioni può divenire realtà.

Questo è anche il ragionamento che ha fatto Arcilesbica Bologna, che nella sua presentazione su eppela.com scrive: "Nell’ormai lungo periodo di crisi economica che colpisce tutto il nostro Paese, i tagli alle iniziative culturali sono all’ordine del giorno. Anche Soggettiva, pur costando nel suo complesso molto poco, ne ha subiti, ma abbiamo la volontà di proseguire con il nostro progetto, perché siamo convinte di offrire, con esso, un valore alla comunità lesbica e LGBT, nonché alla nostra città tutta. I 3.000 euro che sono l’obbiettivo di questa raccolta fondi serviranno a coprire parte delle spese che ArciLesbica Bologna, l’associazione che produce il festival, dovrà sostenere: affitto delle pellicole, affitto della sala cinematografica, spese di rimborso viaggio alle relatrici, stampa di materiale promozionale.

Leggi   5 sante dal martirio davvero brutale

Senza il vostro aiuto non riusciremo a realizzare il nostro obiettivo ultimo, che è offrire una proposta culturale lesbica di qualità. Siamo convinte che attraverso le produzioni culturali si veicoli anche un potente messaggio politico di cambiamento sociale".

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...