Kenya: sospese da scuola e picchiate per “lesbismo”

di

Undici allieve di una scuola superiore sospese e picchiate dai dirigenti scolastici.

8274 0

Undici studentesse sospese e percosse per essersi scambiate baci e lettere. E’ successo in una scuola femminile in Kenya, la Linet Girls High School nella regione di Nyandarua. Il preside della scuola, però, stando a quanto riporta GayStar News, rigetta le accuse. Ezekiel Ng’ang’a ha dichiarato al People Daily che 40 ragazze di età compresa tra i 14 e i 17 anni erano coinvolte “in questioni d’amore illecito” e che le autorità scolastiche hanno deciso di sospenderne 11 tra le più grandi. In sei sono già state riammesse a patto che si presentassero accompagnate dai genitori. Secondo la testimonianza di una di loro, le altre 10 sarebbero state picchiate da due dirigenti dell’istituto.
E alcune foto mostravano segni rossi ed ematomi sulle cosce, sulla schiena e sul sedere. Il preside, però, ha dichiarato che è vero che le ragazze sono state sospese per “atti di lesbismo”, ma che non sono state percosse.

L’accusa è di avere baciato una studentessa più giovane che si sarebbe sentita intimidita ed ha denunciato l’accaduto alla presidenza della scuola.
Come ricorda ancora GayStar News, questo non è il primo caso di sospensione di studentesse per accuse del genere. Era già successo nel 2012 presso la scuola secondaria Moi Kadzodzo Girls dove erano state espulse in 12 e alla Pangani High School quando otto ragazze vennero sospese perché sospettate di essere lesbiche.

Leggi   Turchia: vietati tutti gli eventi LGBTI nella capitale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...