Paola Turci scatta su Facebook contro chi la chiama lesbica

di

La cantante continua a non prendere molto bene quando qualcuno parla della sua sessualità: perché innervosirsi tanto?

CONDIVIDI
109 Condivisioni Facebook 109 Twitter Google WhatsApp
29065 1

Da sempre la stampa ha dedicato fiumi d’inchiostro alla sessualità di Paola Turci: in una nostra intervista di marzo la cantante diceva che “dire che sono lesbica oggi per me è come dire che sono etero, non mi cambia, non faccio distinzioni. E mi piacerebbe che non se ne facessero più”. Dalla prima metà degli anni 80, quando Paola iniziò a scrivere dischi, iniziarono a circolare voci riguardo alla sua sessualità e a un suo presunto fidanzamento con Gianna Nannini, prontamente smentito.

Forse a Paola piace anche giocarci su, altrimenti non si spiegherebbe il post pubblicato due giorni fa in occasione del compleanno della cantante (e amica stretta) Emma Marrone:

Auguri amore mio, sei il sole.
Emma

Pubblicato da Paola Turci su Mercoledì 25 maggio 2016

Al commento di una utente (ora cancellato), la cantante ha risposto in modo piuttosto tonante e scocciato:

paola_turci_lesbica

Nonostante le buone intenzioni, la Turci continua a perpetuare questa non accettazione della propria sessualità: se da una parte appoggia pubblicamente i diritti LGBTQI (è sempre in prima linea alle manifestazioni, come quella di marzo a Roma), dall’altra non vuole che le venga attribuita una definizione che sembra darle fastidio: eppure un personaggio pubblico dovrebbe aspettarsi tali supposizioni, peraltro giustificate da atteggiamenti e dichiarazioni che non sembrerebbero lasciar spazio a equivoci. Perché prendersela (a prescindere dalla verità o meno dell’affermazione) per una definizione sessuale che è e deve essere assolutamente normale?

 

Leggi   Ancona, licenziata dopo l'unione civile: il giudice le ridà il lavoro
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...