"INIZIO A SCRIVERE…"

di

Il racconto di un amore, dalla penna di una lettrice di Elle. «Voglio starti vicina, voglio completarmi con te, voglio i tuoi seni sul mio volto, voglio le...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
745 0
745 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Inizio a scrivere, non so cosa non so come ma le mie mani scivolano veloci su questi tasti, vorrei parlare di te, raccontarti farti conoscere al mondo, gridare ad alta voce in mezzo alla strada il tuo nome, ascolto canzoni e penso a te, mangio e penso a quando mangiamo insieme, in ogni cosa che faccio ormai ti vedo, cammino per la strada e penso che dietro l’angolo spunterai tu ….

Sei una cosa meravigliosa, ma come faccio a descrivere TE, come?

Come riuscire a trovare parole per renderti giustizia, non ce ne sono, voglio parlare di TE.

Ti è mai capitato di vedere la tua vita come un romanzo o come un film? Per me tu sei la protagonista, la persona che tira le fila, ti ho immaginato in ogni modo, in ogni veste, in ogni epoca, ti ho immaginato.

Sarai la protagonista della mia vita? Non lo so, tu non lo sai, o non vuoi saperlo ed io non ti spingerò a farlo, sto bene così, sto bene con te.

Da lontano la vidi arrivare, i miei occhi gli rimasero addosso, i suoi passi scandivano il tempo con un fare ritmico, una perfezione circondava l’aria che si posava su di lei, non era una creatura "pura" ma tutto ciò che era apparenza la rendeva tale, in un istante tutta la mia vita mi si presentò davanti, i ricordi più reconditi lei li riportava alla luce, i suoi occhi rispecchiavano la luce della vita, mi riportavano indietro nel tempo e mi facevano rivivere tutte le epoche storiche, sapevano di mare di montagna, di amore e di odio, sapevano di passione, libera spontanea, sapevano di trasgressione e di dolcezza, il suo corpo si staccava dalla realtà che conoscevo portandomi in un’altra dimensione magica, i suoi capelli scuri venivano agitati dal vento con naturalezza e con indifferenza, lei forse non se ne rendeva conto.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...