ANGELI CON LA CODA 10

di

Ricky Martin gay, Beppe Barra Grillo Parlante, la purezza di Veron e i buchi di cecchi Gori

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1225 0

Non siamo mica gli americani – Piccole curiosità dai Pride made in USA. Dallo storico Village di New York, al colorato Castro di San Francisco si sfila per categorie. Gay, lesbiche e trans? Nooo, antichissimi!!! Gay proprietari di un gatto, lesbiche col rossetto, lesbiche in moto, gay proprietari di locali notturni. Trans operati, trans ancora tutti interi, trans che amano vestirsi da uomo. Eppoi: gay che sono sposati, gay che sono stati sposati, gay con figli, gay con la cravatta, gay nudisti. Non risulta ancora sia stata fondata un’associazione per i gay con il lobo destro forato e per le lesbiche con le meches. Questione di tempo.

Ricky Martin 100% gay – Sarà, non sarà. Sembrerebbe, ma con quel nuovo tatuaggione tribale che si è fatto sulla spalla… mah. Da anni si disserta sulla preferenze sessuali del portoricano più ballato del mondo. Qualche chiarimento lo fornisce GroupieCentral, il sito ufficiale di tutte le groupie. E non lascia spazio a dubbi: Ricky disinteressato totalmente alle bellezze femminili da copertina che gli ronzano attorno, sempre in compagnia di un’amica fedele e bruttina. Per andare a caccia di maschi consenzienti e taciturni. Si dichiarerà mai? No, troppe fan smetterebbero di comprare i dischi. Quanto sacrificio… ma non erano solo canzonette?

Un grillo gaiamente parlante – Beppe Barra sarà il Grillo parlante nel nuovo Pinocchio di Roberto Benigni, del quale si è tenuto il primo ciack proprio in questi giorni a Terni. Top secret sulla sceneggiatura e sull’interpretazione che il comico toscano ha dato al personaggio di Collodi. Sicuramente avremo un Grillo, abbastanza lontano dalla seriosa immagine che ci ha lasciato Comencini e da quella un po’ patetica della Disney. Chi ha avuto la fortuna di vedere Barra nella Gatta Cenerentola sarà d’accordo.

Pensiero stupendo – Juan Sebastian Veron. Nel fattaccio dei passaporti falsi esce pulito come dopo un bagno nel Perlana. Non c’entra nulla, sono stati gli altri a metterlo in mezzo. L’affare è fetido, ma siamo contenti che non ce lo abbiano levato dal campionato. Sarebbe stato un spreco rimandarlo in Argentina! La sua foto era fra le migliori nel calendario dei calciatori messo in circolazione da un noto settimanale femminile. Pizzettato e un po’ ribaldo Veron aveva quell’aria giusta, un po’ così, da mascalzone in gita. In effetti….

Pensiero orrendo – Vittorio Cecchi Gori. In materia di buchi nessuno è superiore. Più di trecento miliardi… e chi ci riesce! La Fiorentina rischia la cancellazione dal campionato. Lui rischia di abbrutirsi ancora di più. Praticamente una missione impossibile. L’abbronzatura perenne e gli hènne rosso mogano bastavano e avanzavano. Per sorvolare sul timbro vocale, perfetto per il doppiaggio del nuovo Artificial Intelligence di Spielberg, dove i protagonisti sono i robot. Tutta la nostra compassione, comunque: dopo un divorzio splatter da Rita Rusic, non ci voleva proprio uno scoperto di conto di simili dimensioni.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...