ANGELI CON LA CODA 11

di

La Celentano si confessa, la Torretta no. Gli orrori di Britney Spears e le meraviglie di Vin Diesel.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1179 0

Vergine duttile – Rosalinda Celentano dichiara sul nuovo numero di GQ "Uomini o donne non vedo alcuna differenza… quello che mi attrae è la bellezza". Si continua con la descrizione dei difficili rapporti con la famiglia, del passato da vagabonda. E con l’ammissione della propria verginità. Pare che l’arte sia la vera estasi di Rosalinda e che, per molto tempo si sia impiegata solo in tale attività. Dichiara che il sesso, per lei, è toccare, odorare e accarezzare un corpo. Molto meglio di una volgare penetrazione.

Hollywood gay e balletti – Libri imperdibili. Il primo di Stefano Bolognini "Balletti verdi". La storia è vecchia, ma sempre utilissima per ottenere uno spaccato della nostra storia di intolleranza, sospetto e delazione. Non per nulla molti ci lasciarono la reputazione e personaggi come Dario Fo, ma soprattutto Mike Bongiorno se la videro davvero brutta. Il secondo è dell’americana Diana McLellan, "Sappho goes to hollywood ". E’ un excursus sugli amori lesbici in atto nel mondo del cinema. Dalla preunta e mai provata relazione tedesca fra Greta Garbo e Marlene Dietrich all’amicizia della stessa Marlene con la befana nazista Leni Riefsenstahl, passando per la Mangano ed altre amenità.

Mutanda facile – Nel numero di luglio di Capital, Susanna Torretta si toglie i vestiti ed i pudori. La bella amica di Francesca Vacca Agusta descrive i particolari della sua amicizia con la contessa, compreso il soprannome che quest’ultima le aveva dato: mutanda bagnata. Sorvolando sulle dicerie di una liaison erotica con la stessa. Del resto anche Alberto Bevilaqua era stato più volte signorilmente chiaro: Francesca non aveva remore morali e per lei il sesso non aveva rigidi confini eterosessuali. Nulla accenna, invece, la bella Susanna, che si limita, però a chiarire che Tirso (l’ultimo compagno della Contessa) non è il suo tipo.

Pensiero orrendoBritney Spears. Dopo aver indossato la sua maglietta, dopo averla definita la più sexy delle young stars, Madonna si è definitivamente guastata con Britney. Alla tappa di Las Vegas del "Drowned World Tour" la Spears aveva, infatti, prenotato un posto in prima fila a portata di palco: "Così al momento buono potrò salire su e duettare con lei. Sarà una grande sorpresa per il pubblico!". Questa l’aveva pensata tutta da sola, però. Una volta al corrente la signora Ciccone si è incazzata come solo lei sa fare. "La migliore sorpresa è nessuna sorpresa". Ha fatto sapere all’agente della giovane collega. E le ha anche proibito l’ingresso nel backstage dopo lo show.

Pensiero stupendo – Vin Diesel. Il cognome non aiuta. Ma questo attore, regista, produttore americano, arrivato al successo in età non certo adolescenziale si riscatta con i fatti. Fra gli interpreti della tanto contestata soap "The Sopranos", nel cast di "Salvate il soldato Ryan" e nell’adrenalinico "Pitch Black" la sua carriera è in lenta ed inesorabile ascesa. Non ricorda certo il bravo ragazzo della porta accanto e i suoi linementi non sono certo botticelliani, ma è anche un esperto d’arte e un amante della moda Armani. Per chi ama gli omacci dal cuore tenero.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...