ANGELI CON LA CODA 28

di

Le iene gay, latex nocivo, Cruise e Scientology: Signorini da sogno, orrido Sgarbi.

2072 0

Le iene portano bene – Il mondo della moda e della nobiltà storce la boccuccia. Enrico Lucci, iena itinerante, si è manifestato alle sfilate dell’alta moda romana chiedendo alle belle teste presenti: "Scusi, ma lei è gay?". Lorenzo Riva ha risposto: "Certo, assolutamente! Mi piaci molto anche tu, con quella barba un po’ da talebano". Ma il colmo della finezza l’ha raggiunto Renato Balestra, fresco portavoce della nobiltà nello show di Chiambretti. Dopo le intelligentissime e brillanti dichiarazioni della sua musa, la contessa Patrizia de Blanc ("Ma perché dite queste coglionate?") ha ricordato a Lucci: "Ma come non ti ricordi di quando siamo stati insieme. Dovresti, visto che per te era la prima volta, per me no."

Latex nocivo – Amanti del nero lucido? Attenzione al pvc. L’associazione gay californiana "Black Marquis" ha denunciato l’utilizzo di componenti nocivi in alcune tute seconda-pelle, preferite dagli amanti del sado-maso e del fetish. Pare che il tessuto gommoso provochi potenti eruzioni, specie sulle parti intime. Le case produttrici gridano al complotto ed alla "revanche" del perbenismo protestante. Che avrebbe caro colpire gli appassionati di pratiche sessuali, non solo diverse, ma persino oltraggiose.

Pratiche religiose – Nell’ultimo numero di Vanity Fair, Tom Cruise parla della sua conversione a Scientology e di come, grazie alla fede, sia riuscito a superare la dislessia ed i cattivi rapporti con il padre. Racconta anche come si sia risollevato dalla crisi matrimoniale, sfociato nel divorzio con Nicole Kidman e del dolore per essere stato "ingiustamente" definito gay. Peccato che a Hollywood c’è ancora chi giura che la love-story con Penelope Cruz sia una balla inventata per la goduria dei tabloid.

Pensiero stupendo – Alfonso Signorini. La rivincita della zietta. Acida, invidiosa, in perenne menopausa. Meno male che è spiritoso, sennò sai che compatimento! Di stile se ne intende, di pettegolezzi pure, gli manca solo un fisico bestiale e due occhi strappacuore: Ma, oh ragazzi, come lo volete?! Bello, intelligente, ricco, spiritoso e gay? Non esiste! Accontentatevi (si fa per dire) di un sesso "spiritoso"!

Pensiero orrendo – Il Giudice di Roma (ex Pretore) che ha bloccato il filmato ove Vittorio Sgarbi inveiva contro il Trio Medusa. Tanto per cambiare il sottosegretario più pazzo del mondo ha di nuovo tirato in ballo i "culattoni", i "froci" e via in raffinatezza. A quanto pare a nulla valgono i consigli di Grillini e dell’amico Elkann. Pazienza. Ma che un Tribunale blocchi la visione di un documento in cui un onorevole della Repubblica fa strame di sé e del suo buon senso, sembra proprio una nostalgica rispolverata della vecchia censura.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...