ANGELI CON LA CODA 30

di

Tom Cruise e la sua guardia del…corpo

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Le bugie con le gambe corte – In effetti stiamo esagerando. Probabilmente i lettori non ne possono più di Tom Cruise, con i suoi porno attori, con i suoi divorzi, i gossip ecc., ecc. Quindi, a meno di sviluppi mirabolanti, considerate questa come l’ultima notizia sul genere. Finita la promozione di Vanilla Sky, finita la love story Cruz – Cruise. Il film è andato maluccio, le insinuazioni sulla gaiezza di Tom perseverano e, quindi, non c’è ragione di andare avanti con la farsa. Un bel comunicato stampa e olè: archiviata anche questa fatica pubblicitaria. La quale, nonostante un tour de force nei locali più hip degli Usa, non ha impedito al nanetto meraviglioso di gironzolare con un bel ragazzo spacciato per guardia del corpo. Ad majora.

Xena modificata – E’ stato, per anni, il telefilm cult delle lesbiche di mezzo mondo. Xena, la principessa guerriera, scritto dal mago dell’horror Sam Raimi, giocava le sue avventure sul filo dell’ambiguità sessuale, soprattutto per la presenza di Olimpia, l’amica – amante della protagonista. Ma la produzione ha deciso di abbracciare un target più nazional – popolare. Così la poderosa amazzone è rimasta incinta, ha cominciato a fidanzarsi con guerrieri e semidei ed è diventata amica di un mito gay maschile, Hercules, che ha cominciato a far capolino anche nei telefilm per sole donne. Risultato: un fiasco completo con conseguente cancellazione della serie. Così gli autori stanno rivalutando l’idea di ritornare ai bei tempi del soft – queer.

Pensiero Stupendo – Francesco Totti. Segna sempre e quando non lo fa ci prova. Non è il massimo dell’arguzia, ma chi se ne importa. Al di là della fede romanista, rimane sempre il gladiatore più bello del campionato. Con gli occhi azzurri e lo sguardo un po’ rimba, con quell’intercalare brillante ("…è normale che…") e le cosce come due tinozze. Quando andava al liceo, Mazzone lo aspettava all’uscita della scuola per evitare che si distraesse formulando pensieri sconci sulle compagne adolescenti. Adesso è cresciuto, è tornato single e la sua poesia preferita è "A Zacinto" di Ugo Foscolo. Le informazioni le avete: anche se non siete la Ferilli non è detto che…

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...