ANGELI CON LA CODA 33

di

Gabriel tutto nudo. Tinto Brass lo ha ossigenato e spogliato nel film "Senso '45". Pollice verso per lo Zorro checca di "Convenscion a colori".

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


N’Sync gay (o quasi) – La scena va press’a poco così: JC va verso la porta, Justin (Timberlain, ex di Britney Spears) lo afferra e lo bacia voluttuosamente in bocca, ma quello si ritrae dicendo che non può tradire il suo amante, Ryan. E che è? Il nuovo video della boy band amata da milioni di fanciulle querule ed esagitate? Vi piacerebbe! No è solo una FanFiction a tema hot-gay disponibile su Internet. La FanFiction è un genere letterario piuttosto recente, nato negli anni sessanta, nella quale lo scrittore prende personaggi famosi dello spettacolo e li rende protagonisti di una sua storia. Con l’avvento della rete (e quindi dell’anonimato telematico), i racconti hanno assunto, molto spesso, caratteri erotici spinti e contenuti omosessuali espliciti. Se sapete l’inglese date un’occhiata a www.fanfiction.net e se vi piacciono le pop stars, cliccate la sezione "Music Bands". Ci sono 150 bands da leggere.

Tentativo non riuscito di OmoZorro – La nuova serie di "Convention a Colori", varietà pseudo – satirico in onda su Raidue, ospita un siparietto dedicato alle avventure di uno Zorro "diverso". Protagonisti Tullio Solenghi, don Diego de La Vega e la biondissima pornostar Eva Henger, moglie dell’eroe e da lui ignobilmente trascurata. Già perché questo Zorro televisivo è rappresentato come un checchone stratosferico con mossettine, sculettamenti e circonlocuzioni di manine che persino il regista de "Il vizietto" si sarebbe vergognato. Un briciolo di divertimento si gode nelle performances del cattivo della storia, un clone dell’onorevole Ignazio La Russa, che mal cela la nostalgia per il ventennio. Stereotipo per stereotipo, potevano gettare la maschera (letterale), intitolarlo "Zorra" e metterci una pazza in boa e paillettes. Se questa è l’apertura della tv generalista alle tematiche gay, aridatece la censura!

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...