FABIO E MONICA, PER SOGNARE!

di

Chi ha detto che internet non può essere utile per rendersi visibili e fare nuovi amici? Ecco Monica e Fabio, due nuovi Iscritti della Settimana simpatici, giovani e......

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Vai a conoscere Monica e Fabio (clicca sui loro nomi)

Anche questa settimana ci divertiamo a presentarvi due iscritti a Me!, il servizio di Gay.it che ti mette online! E sfidiamo chiunque a trovare da ridire su Fabio e Monica, campioni di simpatia e anche molto carini.

Ma prima di presentarveli, lasciatemi spiegare quanto è importante incontrarsi così. C’è chi dice che Internet può costituire un pericolo per le relazioni umane. Ma ci sono migliaia di persone che grazie a Internet sono riuscite a superare quelle barriere psicologiche che impedivano loro di aprirsi al mondo. Per rendersi visibili, dopotutto, come in ogni cosa, occorre allenamento: e quale allenamento è più sicuro di quello che si può fare in una comunità virtuale come quella di Gay.it, in cui ogni problema può essere condiviso, discusso (anche grazie ai frequentatissimi spazi dei Forum!), dove si può incontrare persone che la pensano come noi (in Chat o su Me!) e, magari, anche un amico del cuore o una storia importante.

Insomma, queste poche parole vogliono essere un appello a tutti quelli che criticano l’uso di internet e di Gay.it in particolare per presentare ragazzi come Monica e Fabio, che hanno lo spirito e il gusto di rendersi visibili: a loro vorrei suggerire di rispondere a loro volta all’intervista per diventare Iscritto della Settimana, e poi vedremo se risulteranno così simpatici da farsi pubblicare!

Bando alle provocazioni (ovviamente scherzose…) e eccovi i nostri splendidi Iscritti: Monica, una free-lance in Rai, appassionata di cinema e amante delle donne vissute; Fabio, simpatico 23enne veronese, gran conversatore (soprattutto al telefono!) e con un cuore romantico. Venite a conoscerli!

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...