Perez Hilton preso a pugni dai Black Eyed Peas chiede aiuto su Twitter

di

Percosse per Perez Hilton, picchiato ieri ai Much Music Awards di Toronto. Dopo un chiarimento con Fergie e Will.i.am scoppia la lite. E Perez, per non smentirsi, chiede...

700 0

E’ successo ieri sera ai MuchMusic Awards di Toronto e questa volta Perez Hilton se l’è un pò cercata. Secondo le ricostruzioni che girano sul web la vicenda si è svolta in questo modo: Fergie, cantante dei Black Eyed Peas, ha avvicinato Perez, chiedendogli di scrivere commenti un pò meno offensivi nei suoi confronti e nei confronti della band. Poco dopo anche Will.i.am, altro componente del gruppo, ha fatto la stessa richiesta a Perez, che secondo la versione di Will, sarebbe scoppiato a ridere e gli avrebbe dato del "frocio".

La security della band a questo punto ha preso a pugni il ragazzo, presumibilmente per ordine del manager Polo Molina, che poco dopo è stato denunciato alla polizia. Il 5 agosto si terrà la prima udienza del processo.

Ai VIP presenti è stato chiesto di commentare l’accaduto e nessuno si è schierato favore del blogger. E’ stato invece condannando il risvolto violento della vicenda.

Da anni Perez pubblica post irriverenti su tantissime celebrità e non sembra essere benvoluto nell’ambiente. A renderlo ancora più cinico agli occhi di tutti è stata la decisione di pubblicare una richiesta di aiuto sul suo Twitter  piuttosto che chiamare immediatamente il 911. Questo è quello che i fans di Perez hanno potuto leggere sulla homepage: «Sto sanguinando. Per piacere, devo fare una denuncia alla polizia. Non sto scherzando». Poco dopo sono spuntate sul suo blog le foto di Perez in lacrime con il volto tumefatto.

Ad aggravare la situazione, spunta un videoblog (del tutto simile a quello diffuso dal fanatico Chris Crocker) pubblicato dallo stesso Perez in cui si rivolge a will.i.am con queste parole: «Io non devo rispettarti, perché sei un frocio. Sei gay, e piantala di fare la checca», scelta dettata sicuramente dalla rabbia che ha fatto arrabbiare non poco la Gay & Lesbian Alliance Against Defamation. Segno evidente che anche a Hollywood vale il detto: "Chi la fa..l’aspetti" 

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...