PRINCIPE RICHARD

di

Gogo boy, 3° a MrGay 2000, ma romantico e sincero

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
663 0
663 0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Questa volta, il nostro Iscritto della Settimana, ha anche voluto presentarsi in forma libera, scrivendo di sé e della sua vita. Siamo sicuri che gradirete…

Ciao,

mi chiamo Richard ho 29 anni e abito a Parma dove sono direttore di un negozio d’abbigliamento. Sono gay e sono felice di esserlo. Ho avuto un passato da etero ma con convinzione e onestà verso gli altri e soprattutto verso me stesso nel 1991 ho preso la decisione definitiva, la decisione che mi permettesse di essere sereno con me stesso e di affrontare la vita a testa alta senza nascondermi o senza vergognarmi di ciò che sono: una persona prima di tutto. All’epoca abitavo a Torino poi per lavoro mi sono trasferito in Liguria dove, grazie a diverse spedizioni in Francia, sono stato notato da un ragazzo di Nizza che mi ha proposto di fare delle sfilate per delle collezioni del suo negozio e da lì tutto ebbe inizio.

Ho cominciato a lavorare come modello e gogo boy nei locali gay e etero della costa azzurra e del litorale ligure; poi una grave malattia di mio padre mi ha costretto a trasferirmi a Parma. Da questa bella cittadina è ripartito tutto. Ho partecipato a Mister Gay Italia 2000 classificandomi terzo.

Dopo quella sera? Un gran casino serate in discoteca come ospite e dancer, tanti strip sfilate e pubblicità per un’agenzia di moda di Milano, tante soddisfazioni, anche dalla gente cosiddetta eterosessuale che a Parma mi stima e mi apprezza. Bellissimi sono stati gli articoli che hanno scritto sui giornali locali sia in concomitanza con l’elezione a terzo gay più bello d’Italia sia dopo. Una grossa soddisfazione è stata la copertina del mese di gennaio 2001 su GUIDEMAGAZINE e dopo di quella gli ingaggi da discoteche e non solo sono aumentati.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...