STREGATI DA RAOUL BOVA

di

Altro che Piovra! Se qualcuno potesse averlo, chi se lo lascerebbe scappare? Ma il bellissimo attore italiano sfugge a ogni tentacolo, e non vuole essere definito un sex...

2788 0

Visita la galleria di foto di Raoul Bova

Bello, riservato, forse impossibile. Raoul Bova è nato a Roma il 14 Agosto 1971 . E’ considerato uno dei “belli” del nostro cinema italiano. E come no? Fisico asciutto , attentamente modellato , sportivo , moro , con uno sguardo grigio-verde dolce e intrigante al tempo stesso. Della sua vita privata è assai geloso: le notizie su di lui molto spesso scarseggiano a meno che non rilasci un’intervista , non per nulla è un ragazzo molto timido e poco estroverso. Sua madre è casalinga , suo padre è ormai da qualche anno pensionato Alitalia . Ha due sorelle ed è zio di 2 nipotini per i quali va pazzo. Si è diplomato alle scuole magistrali ed è sempre stato un grande sportivo : a 16 anni ha vinto infatti il campionato italiano di nuoto in stile dorso. Dopo le magistrali inizia a frequentare l’ Isef , ma non conclude gli studi perché decide di darsi al mondo del cinema e inizia con il piccolo schermo in Una storia italiana (1991), di Stefano Reali. Il suo primo film arriva invece nel 1993 con Cominciò tutto per caso (1993), di Umberto Marino. Raoul Bova spesso nelle interviste dice che “si e’ belli” quando si è bravi . Ha un po’ la paura di essere apprezzato dalle migliaia di fans più per il suo aspetto fisico, che per la sua bravura. Ma non ci sembra una terribile condanna: anche se si può

capire quanto sia importante per un attore essere valutato in base al suo lavoro (ma Bova ha ricevuto apprezzamenti anche lusinghieri dalla critica cinematografica) non si può negare che la sua belllezza lo abbia aiutato motlo nella sua folgorante carriera. Nonostante la giovane età, infatti, vanta già un ottimo curriculum. Le sue esperienze vanno dal grande al piccolo schermo e infine anche al teatro . Raoul spesso è definito un divo hollywoodiano all’italiana , i suoi films infatti superano i normali confini del cinema italiano e lo rendono un importante artista anche a livello internazionale.

I doveri e gli impegni non mancano ,ma cerca di non trascurare minimamente la famiglia , i suoi interessi e le sue passioni : ama cucinare , le sculture in legno e .. le candele . La sua casa romana è invasa da candele di ogni tipo , dice , è una sorta di collezione.

In amore ? difficile capire che tipo sia , ma racconta di lasciarsi molto facilmente conquistare dall’amore. Si vocifera nel passato di un suo flirt con Sharone Stone e di molti altri , ..diciamo non male per essere un timido..

Tra i suoi successi cinematografici ricordimo La lupa (1995), di Gabriele Lavia , Ninfa plebea (1995), di Lina Wertmuller e Coppia omicida (1998), di Claudio Fragasso . Mentre per quanto riguarda la televisione lo distingue il grande successo delle ultime serie della PIOVRA .

E’ ancora molto appassionato per lo sport e se non fosse diventato un attore di successo oggi avrebbe fatto l’allenatore di nuoto.Viaggia tantissimo negli ultimi tre anni a causa del suo lavoro , ma non lascerebbe mai e poi mai Roma , città alla quale è molto legato.

Ma adesso andiamo a curiosare su di lui :

– Il suo primo grande amore si chiama Alessia , una ragazza con la quale è stato insieme all’età di 14 anni. La ricorda spesso… chissà !

– La voce italiana di Hercules di Raoul Bova è stata decretata il migliore doppiaggio

tra tutte le versioni internazionali.

– Il calendario 2000 di MAX lo ritrae in foto molto interessanti !

www.raoul-bova.com è stato segnalato da Panorama Web fra i migliori siti dello spettacolo.

– Ha vinto il premio "Il bacio più bello" al Gran Galà della pubblicità con lo spot per Max Factor con Madonna (15 febbraio 2000).

– Ha vinto il "Premio Kodak" con il film "ULTIMO DUE LA SFIDA" nella trasmissione Indelebili ’99.

– Ha vinto due Telegatti con i film "Piovra 7" e "Ultimo".

CARRIERA :

TELEVISIONE

Una storia italiana (1991), di Stefano Reali.

La Piovra 7 (1994), di Luigi Perelli.

Il quarto re (1996), di Stefano Reali.

La Piovra 8 (1997), di Giacomo Battiato.

Il quarto re (1998), di Stefano Reali.

La Piovra 9 (1998), di Giacomo Battiato.

CINEMA

Cominciò tutto per caso (1993), di Umberto Marino.

Piccolo grande amore (1993), di Carlo Vanzina.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...