FRUSTATE PER IL CELLULARE PORNO

di

In Arabia Saudita si rischiano fino a mille scudisciate se si scarica materiale osceno sul telefonino. Intel lancia chip per il wireless. Quattro milioni di utenti cambiano operatore.

1251 0

Foto o video porno col cellulare? Ti frustano!Dovranno stare bene attenti i cittadini sauditi videocelluar-dipendenti se la proposta di legge dovesse passare. Nel caso in cui utilizzassero il loro fedele “compagno” per diffondere contenuti hard rischierebbero davvero grosso. Si profilano pene come 1.000 frustate, 12 anni di prigione e una multa di 100.000 riyal (26.670 dollari) dopo l’episodio, avvenuto in gennaio, della condanna da parte di una corte saudita inflitta a tre uomini. La pena comminata in quell’occasione è stata la prigione e 1.200 frustate, a testa, per aver stuporato una teenager e diffuso le immagini dell’episodio con il telefonino. Il parlamento del regno musulmano conservatore, Shura, dovrebbe presentare presto la proposta.
Intel lancia primo chip per comunicazioni wireless WiMaxIntel ha in programma di lanciare a giorni il suo primo chip WiMax, una tecnologia di comunicazione senza fili destinata a rispondere alla domanda degli operatori di telecomunicazioni di soluzioni alternative alle connessioni via cavo e Dsl.
Il maggior produttore mondiale di chip vede nel WiMax una potenziale fonte di profitto che spera diventerà altrettanto popolare del suo cugino minore, il Wi-Fi.
Intel ritiene anche che la tecnologia stimolerà le vendite nei mercati emergenti, dove gli accessi a Internet a banda larga non sono disponibili o hanno costi proibitivi.
WiMax non è un successo garantito, dal momento che gli operatori di telecomunicazioni investono in via prioritaria in reti wireless a banda larga basate su tecnologia cellulare e in hot spot Wi-Fi.
Il chip Intel, a cui è stato in precedenza dato il nome in codice di Rosedale, costa circa 45 dollari ed è progettato per gestire dispositivi che riceveranno il segnale WiMax all’interno delle case degli utenti.
Importanti produttori di reti, tra i quali la tedesca Siemens AG e la cinese Huawei Technologies], annunceranno a loro volta prodotti che incorporano Rosedale, ha detto Intel.
Oltre 4,4 mlioni di clienti hanno cambiato operatoreSono 4,4 milioni i clienti che hanno scelto di cambiare operatore telefonico: il 10% in due anni. Il dato emerge dal quarto forum italiano dedicato al Wirless business, organizzato dal Sole 24 ore a Milano.
L’amministratore delegato di Vodafone, Pietro Guindani, si è detto convinto che i pezzi dei servizi di telefonia mobile ‘continueranno a scendere in un mercato molto competitivo’.
Competizione che vede in prima linea la compagnia Tre, che entro il mese di novembre si affaccerà in Borsa, che ma secondo il numero uno di Vodafone non rappresenta una minaccia: ‘Qualsiasi sfida coraggiosa merita rispetto ma non deve mai limitare la libertà di scelta dei clienti – sostiene Guineani – Noi non teniamo la competizione ma l’abbiamo nel nostro Dna perché siamo i primi che hanno abbattuto il sistema monopolistico’.

Visita Cellulari.it
Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Gay Style.

di Cellulari.it

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...