GAS ANTI-CRISI

di

Privatizzazione Snam: consigli per guadagnare

607 0

Nonostante gli ultimi dati Usa sull’andamento dei consumi e delle importazioni si siano rivelati particolarmente critici e riflettano appieno l’attuale congiuntura, le previsioni per un 2002 all’insegna della riscossa anche per l’area euro si stanno sprecando ed incontrano l’approvazione dei principali economisti.

Gli uffici studi dei vari governi e delle maggiori istituzioni finanziarie infatti, delineano con sempre più convinzione uno scenario positivo che potrà aver luogo nella seconda metà del prossimo anno e che vedrà (sempre secondo le stime) una espansione economica globale dalle fondamenta forti e stabili.

Nel frattempo le borse mondiali provano di tanto in tanto a testare le resistenze alimentando la domanda degli investitori a dire il vero ancora un po’ spaesati.

Il basso livello dei tassi di interesse poi fa il resto, ed in attesa di futuri probabili tagli anche il mercato obbligazionario non riesce a convincere più di tanto presentando scarso appeal.

Abbiamo assistito a qualche buon rialzo sull’azionario che ha visto al centro dell’interesse i settori in precedenza più penalizzati, con particolare riguardo ai nuovi mercati che hanno messo a segno buone performance risalendo dai minimi.

Comunque niente di esaltante o veramente indicativo della direzione su cui potersi tranquillamente incamminare.

Molti ancora sono i portafogli parcheggiati in liquidità.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO

Lunedì 26 novembre prenderà il via l’Offerta Pubblica di Vendita e Sottoscrizione delle azioni ordinarie di SNAM Rete Gas, che vedrà la sua conclusione venerdì 30, salvo eventuali proroghe.

Il lotto base dell’offerta è di 1000 azioni, con un prezzo che oscillerà tra un minimo di 2,60 € ed un massimo di 2,92 € (il massimo sarà tra l’altro comunicato il 25/11), mentre quello definitivo verrà stabilito entro i due giorni successivi all’offerta (1 e 2 dicembre).

Il pagamento delle azioni assegnate infine, avrà luogo il 6 dicembre.

Tutti coloro che, assegnatari delle stesse, le conservino per almeno 18 mesi, godranno di una Bonus Share pari a 10 azioni ogni 100 sottoscritte fino ad un massimo di 300.

La Snam Rete Gas è la società del Gruppo Eni che si occupa del trasporto, dispacciamento e rigassificazione del gas naturale in Italia, avendo ereditato la decennale esperienza del gruppo Snam in fatto di progettazione, realizzazione, gestione e controllo della rete.

E’ indubbiamente la più grossa azienda nazionale nel trasporto del gas, con una capillarità nel raggiungere il territorio che la rende davvero unica nel panorama italiano.

Non dimentichiamo che il mercato domestico del gas è uno dei più sviluppati in Europa e si prevede un raddoppio dei consumi entro il 2010, anche in considerazione delle crescenti difficoltà nell’approvvigionamento petrolifero e della continua necessità di fonti energetiche pulite.

Analizzando i dati di bilancio possiamo in effetti notare come il fatturato e la redditività societaria siano in costante ascesa e facciano intravedere prospettive rosee per i futuri dividendi.

Quindi, alla luce di queste semplici considerazioni riteniamo l’investimento in azioni Snam una buona alternativa per tutti gli investitori che aspirano a rendimenti più elevati contrapponendo al rischio azionario la garanzia e le dimensioni di una solida ed affermata azienda da tutti apprezzata e conosciuta.

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...