GAY COMPRANO SEMPRE PIÙ GAY

di

Un sondaggio americano rivela che i consumatori omosessuali sono molto attenti alle politiche di uguaglianza messe in atto dalle aziende, quando acquistano. E in Italia?

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


I consumatori glbt d’Oltreoceano sono decisamente più accorti di noi: secondo un nuovo studio, essi considerano con attenzione la reputazione di una azienda nei riguardi delle politiche di uguaglianza, quando devono scegliere che prodotto comprare. Cosa che da noi non salterebbe in mente praticamente a nessuno…
Il sondaggio online condotto dai gruppi americani Witeck-Combs Communications e Harris Interactive, rivela che, anche se sia i consumatori gay che i non gay valutano il servizio al cliente e la convenienza come priorità principale quando fanno acquisti, quelli legati al mondo rainbow basano più facilmente le loro decisioni sulla storia della compagnia riguardo ai rapporti con i gay, le lesbiche, o le minoranze etniche.
I consumatori glb mettono il trattamento delle minoranze come terzo dei quattro più importanti criteri di scelta quando fanno acquisti, usano una banca o prenotano delle vacanze. Inoltre, alcuni omo o bisessuali affermano di rispondere m,eglio alla pubblicità che si rivolge specificatamente alla comunità gay. Quando si tratta di acquisti di apparecchi elettronici audio o di alberghi, il 29% e il 13% rispettivamente affermano di aver scelto una marca a causa della pubblicità a tematica gay.
«Negli ultimi anni, abbiamo appreso che il comportamento negli acquisti ha tratti comuni nei consumatori gay come nei non gay – afferma Bob Witeck, direttore della Witeck-Combs Communications – I gay e le lesbiche considerano gli stessi fattori degli altri, ma ora essi si aspettano un alto livello di rispetto e un trattamento egualitario nel mercato e nel luogo di lavoro. Le aziende che comprendono queste indicazioni comunicheranno con successo i loro valori e piazzeranno i loro prodotti sempre più nelle caso di omosessuali visibili».
Il sondaggio online ha esaminato le risposte di 2736 adulti, di cui circa il 7% di identificava come gay, lesbica o bisessuale.

di Gay.com

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...