GLI SCAMBISTI SON… DI CASA

di

Come trovare un appartamento sulla Ramblas senza spendere un euro? Lo scambio di abitazioni consente questo e altro. Basta solo trovare persone di fiducia. Ecco come.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1031 0

LA LENTE DI INGRANDIMENTO
Vi piacerebbe passare le vostre ferie in un attico con vista sulla Tour Eiffel, in un monolocale sulla Ramblas o in una romantica casa-battello ad Amsterdam?
Niente di più facile…
Continuando il nostro viaggio nel mondo delle vacanze “low-cost”, la nostra lente si sofferma sugli scambi delle abitazioni.
E’ un economicissimo sistema per organizzarsi le ferie in qualunque angolo della terra senza depredare il portafoglio e mantenendo il comfort della propria casa.
In sostanza si concede l’uso delle mura domestiche ad altre persone in cambio della loro dimora; il tutto in via amichevole, senza limiti di tempo e sulla base di un rapporto di fiducia reciproca.
Non è necessario avere una villa extralusso con piscina o abitare in un luogo particolare: l’essenziale è trovare lo scambista giusto che ci ispira fiducia, garantirgli una casa pulita ed accogliente in grado di soddisfarlo (sperando di ottenere lo stesso trattamento), ed assicurargli un soggiorno ottimale.
Ovviamente lo scambio può riguardare anche la seconda casa ed eventualmente pure la macchina.
E’ senza dubbio un modo molto divertente ed economico di fare vacanza, e probabilmente apre ed accresce la nostra mente ed il nostro bagaglio culturale, immergendoci nel quotidiano di tante realtà diverse dalla nostra e facendoci apprezzare tradizioni lontane dagli italici usi.
Sicuramente il miglior mezzo per organizzare un simile soggiorno è rappresentato da internet, dove troviamo alcuni siti per l’iscrizione a questi “club di scambisti” e dove è possibile scovare miriadi di offerte per tutti i gusti.
Segnaliamo per l’Italia il sito ‘Scambiocasa.com’, affiliato al più famoso americano ‘Homeexchange.com’.
L’iscrizione costa circa 50$ annui e garantisce la massima visibilità delle offerte tutelando comunque la privacy personale.
Per i più curiosi non resta che provare!

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...