IL FIGLIO DI PAPA’

di

Ha passato la trentina, è single, vive ancora con i suoi, cambia spesso autovettura e gli piace viaggiare. Non è il ritratto del fidanzato ideale, ma vediamo come...

519 0

E’ veramente difficile capire in che direzione si possa muovere il mercato nelle prossime settimane.
Il contrasto di molti dati macro e dei risultati delle aziende traino dei vari settori, danno la misura dell’estrema incertezza presente ancora sui mercati azionari.
Le preoccupazioni dell’imminente guerra incupiscono ulteriormente gli animi, disegnando scenari di distruzione e di miseria che pesano come fardelli sulle spalle di tutti noi.
Il sistema finanziario globale poi, in questo momento sta mostrando tutte le sue debolezze, i suoi lati negativi, ed appare evidente la momentanea incapacità di fornire risposte concrete al mondo degli investitori.
Ed allora ci muoviamo a vista, aspettando qualcosa che probabilmente accadrà, e cercando di capire se i risultati che ne seguiranno avranno il potere di portare recessione e paura.

LA LENTE DI INGRANDIMENTO
^SPROFILI OMO^s

Caratteristiche: amministratore di condomini; 33enne, single, figlio unico, abita con i genitori; macchina di proprietà; reddito annuo 15650€.
Risparmi attuali: 31000€ (mix di obbligazioni bancarie a tasso fisso e variabile con scadenze non superiori a 3 anni).
Capacità di risparmio: 250€ mensili.
Propensione al rischio: Medio/bassa.
Necessità/Obiettivi: Mantenimento tenore di vita attuale (viaggi, molte spese personali, frequente cambio autovettura); in progetto l’affitto di un monolocale con un budget di spesa di 400€ mensili; in futuro sarà inoltre erede, da parte della nonna materna (93 anni), di un piccolo appartamento.

Il soggetto in questione non presenta particolari esigenze sia nel breve che nel lungo periodo.
Non si presenta nemmeno il bisogno di acquistare un immobile, visto che dalla nonna erediterà una piccola abitazione in un futuro tutto sommato non molto lontano.
L’affitto del monolocale sarà quindi un impegno che avrà durata limitata nel tempo, assorbendo poche risorse finanziarie.
Anche il fatto che è figlio unico e che i genitori (entrambi pensionati, con casa di proprietà e risparmi per circa 70000€) hanno sufficienti risorse per tutto il nucleo familiare, delinea una certa tranquillità finanziaria che permette di non dover ricorrere a particolari allocazioni patrimoniali che implichino l’assunzione di un maggior rischio.
Il consiglio è quello di continuare ad investire in titoli a reddito fisso (titoli di stato, obbligazioni banca o di altri emittenti con buon rating) creandosi un “giardinetto” con varie scadenze, in modo da ottenere un regolare flusso di cedole che mantenga il tenore di vita allo stesso livello di quello attuale.
In questa fase di bassi saggi di interesse sono comunque da privilegiare brevi o medie scadenze, assumendo un atteggiamento di attesa in previsione di un possibile, futuro movimento di rialzo nella curva dei rendimenti.

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...