IMMOBILI E GAY

di

L'amore per il mattone, attrazione fatale

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


L’amore tra i gay ed il mattone non accenna a diminuire.

Come già mesi addietro abbiamo evidenziato, l’acquisto della prima casa o comunque di un immobile rappresenta una delle forme di investimento preferita dagli italiani, e tale prerogativa ben si esalta nella popolazione gaia acquisendo una dimensione maggiore in termini percentuali.

Anche il 2001 ha confermato un trend in ascesa che ha iniziato la sua accelerazione in concomitanza con la crisi dei mercati azionari, e secondo gli ultimi rapporti le compravendite sono salite in media dell’8% mentre i prezzi del 6%.

E pure le previsioni per il 2002 si confermano positive benché si attendano crescite moderatamente inferiori rispetto a quelle boom dell’ultimo biennio.

Il mercato immobiliare presenta un appeal decisamente superiore ai bassi rendimenti obbligazionari o alle deludenti performances dei titoli azionari, ed aspettando tempi migliori per questi ultimi, i ritorni degli investimenti in immobili allettano sempre più i pensieri di tanti risparmiatori.

Per non parlare poi dei tassi di interesse ai minimi che rappresentano una grossa opportunità da sfruttare in prospettiva futura.

In questo scenario favorevole, noi omosessuali troviamo un posto veramente importante che deriva dal nostro caratteristico amore per le mura domestiche, e perché no dal nostro spiccato senso degli affari, probabile frutto del "matrimonio tra geni" in noi presente.

Chissà…..

In ogni modo, per quanto riguarda le scelte, c’è da dire che assistiamo ad un ritorno verso i centri urbani e le prime periferie, ed è forse tramontato il desiderio di "isolarsi" dal resto del mondo trovando rifugio nelle solitarie campagne o nei centri balneari.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...