MUTUI AL 100%: UNA BUFALA?

di

Un giovane lettore, in procinto di acquistare la prima casa, scrive disperato: ho chiesto un finanziamento pari al valore dell'immobile, e mi hanno detto che sono vietati dalla...

800 0

Salve, vi scrivo in merito ad un vostro articolo sulla prima casa. Sono intenzionato a comprare la mia prima casa, e quindi anche a trasferire la mia residenza e domicilio nel comune dove si trova l’immobile.
In banca al momento della richiesta di informazioni su un mutuo mi è stato detto che gli stessi mutui tanto pubblicizzati che prevedono il 100% del valore dell’immobile non sono consentiti dalla legge, perchè la legge prevede che i mutui di immobili (anche per prima casa) non vada oltre l’80% del valore dichiarato dopo una perizia tecnica, la quale è a carico dell’acquirente e si aggira sui 200 euro.
Come è possibile che un ragazzo di 25 anni, lavoratore possa comprare la sua prima abitazione se non possiede nulla e non ha risparmi enormi? e soprattutto se l’unica garanzia per il mutuo è l’ipoteca sullo stesso immobile che va ad acquistare?
Esistono o no i mutui al 100% o sono bufale? e se esistono, sono legali?
Vi ringrazio infinitamente per la vostra attenzione e confido in una risposta.
Christian.

Carissimo Christian, purtroppo ti devo confermare che la legislazione italiana prevede quanto ti è stato risposto in merito alla concessione dei mutui prima casa.
Il 100% viene concesso solo in presenza di garanzie sussidiarie (ad esempio con pegno su titoli) e comunque in rarissimi casi.
Qualche istituto di credito (Banca Toscana, Banca Woolrich) sembra muoversi in tal senso (puoi eventualmente rivolgerti a loro a livello informativo), ma in ogni caso per un giovane senza grossi risparmi è ancora difficile pensare all’acquisto della prima casa.
La speranza è che questa situazione possa rapidamente cambiare…
In bocca al lupo!
Sirio Belli

di Sirio Belli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...