SERVIZI INFO PIÙ CARI

di

Chiedere informazioni sui numeri di telefono adesso costa di più. Telecom Italia ha infatti messo mano ai propri listini tariffari.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Chiedere informazioni sui numeri di telefono adesso costa di più. Telecom Italia, forte della liberalizzazione del settore che non le impone più di offrire il servizio sottocosto, ha infatti messo mano ai propri listini tariffari, prevedendo 7 centesimi di aumento per chi opta per il risponditore automatico e una serie graduale di ritocchi all’insù per chi preferisce affidarsi all’operatore. Ma nel frattempo altri gestori telefonici hanno attivato il proprio servizio, dando una spallata al monopolio e assicurando quindi un’ampia possibilità di scelta e di prezzo. La strategia tariffaria di Telecom Italia prevede l’introduzione graduale dei nuovi prezzi. Da poche settimane è quindi scattato l’aumento per chi sceglie il risponditore automatico, che darà una informazione al prezzo di 60 centesimi al minuto, contro i 53 centesimi precedenti: si tratta comunque, sottolinea la società, del prezzo più basso offerto dal mercato.
L’informazione chiesta all’operatore passerà da 53 a 96 centesimi al minuto. I successivi scatti di prezzo, relativi solo alle informazioni ottenute dall’operatore, arriveranno a breve: il primo gennaio 2004 (1,44 euro) e il primo luglio 2004 (1,92 euro). La decisione di aumentare é stata presa dall’ex monopolista dopo l’introduzione del nuovo Codice delle comunicazioni elettroniche, che elimina l’obbligo di Telecom di fornire il servizio sottocosto, in ragione del fatto che il mercato offre molte possibilità di scelta. E quindi le consente di praticare prezzi orientati ai costi. E infatti i vari operatori mobili hanno tutti un loro servizio di informazione abbonati, in piena concorrenza con quello di Telecom Italia. Rimanendo in casa Telecom, per esempio, Tim assicura il servizio 4040 sulla propria rete, che costa 1,50 euro (comprensivo dello scatto alla risposta e del primo minuto di conversazione). Molto più cara é invece la telefonata al 12 di Telecom, che da un cellulare Tim costa 2,60 euro.
Stesso prezzo (1,50 euro) é quello previsto da Vodafone per chiamare il proprio servizio, che risponde al 412. Rivolgersi al 12 di Telecom, invece, per chi ha un cellulare della ex Omnitel costa 3,19 euro.
Wind, infine, ha messo a punto un listino che prevede il pagamento (da telefono mobile) di 1,50 euro per ogni informazione ricevuta dal proprio servizio 412 e di 2,60 euro al minuto per collegarsi con il 12 di Telecom. Da rete fissa i costi da sostenere sono di 1,20 euro per il 412 (con la possibilità di richiamare per i successivi 10 minuti e riavere l’informazione gratis, strumento utile, per esempio, per chi non ha capito bene il numero); chiamare il 12 di Telecom, invece, costa 15,5 centesimi di scatto alla risposta e 93 centesimi per ogni minuto di conversazione.

Visitate Cellulari.it

di Cellulari.it

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...