TRADINGMANIA: LA FINANZA È ONLINE

di

Risparmi autogestiti e banche telematiche: è la nuova economia faidate.

644 0

Basta con le lunghe chiaccherate con i promotori dietro le scrivanie! Ora si usa la rete. Il panorama è sicuramente cambiato. Il popolo di internet investe online e non solo in titoli tecnologici. Il servizio di trading online si è orientato verso:

– gli istituti di credito tradizionali, che si sono attrezzati in proprio sviluppando applicazioni proprietarie in modo da gestire indipendentemente tale servizo

– le banche virtuali, gli istituti di credito che forniscono i loro prodotti e servizi senza un rapporto personale con il cliente.

La tradingmania analizzata nel mercato europeo vede la Germania in testa, l’Italia emergente e in forte ascesa e la Gran Bretagna a rilento…"Crediamo che nel corso di quest’anno l’Italia sorpasserà il Regno Unito ", ha commentato Van Steeins, vice presidente di E-finance.

Perchè il trading online è diventata una mania per veri investitori e per chi, ludicamente, si approccia alla rete nelle vesti di autonomo gestore dei propri risparmi ?

Un dato certo lo possiamo rilevare: gli investimenti azionari sono in aumento in tutta Europa. Il mercato europeo degli investitori online è raddoppiato in sei mesi passando da 1.4 milioni del dicembre 1999 a 2,9 milioni della fine di giugno 2000. In Italia ci sono più di 90 broker specializzati online. Fare trading online significa eseguire tutte le operazioni di borsa direttamente attraverso il computer di casa o dell’ufficio e con l’aiuto di intermediari finanziari virtuali… significa, in breve, sentire la finanza più vicina. Come sempre i vantaggi provengono dal mezzo internet: operatività in tempo reale, sofisticati mezzi di calcolo messi a disposizione dalla banche online, snellezza della burocrazia e soprattutto bassi costi di gestione.

La panoramica, come si può capire, è ampia. Ed allora diventa necessario analizzare da vicino gli istituti di credito online che permettono una gestione capillare dei propri investimento in real-time e comodamente seduti sulla poltrona di casa.

Iniziamo, quindi, a parlare di servizi offerti, di costi e di quant’altro possa essere d’aiuto per orientare e gestire al meglio il proprio business e i propri soldi.

Ci sono banche che per loro scelta hanno deciso di affidare all’esterno la gestione delle transazioni dei propri clienti affidandosi a società specializzate. Una delle più gettonate al momento è Directa che si definisce il primo broker telematico e raccoglie ordini da diversi istituti. La possibilità di operare spazia dall’uso del classico personal fino ai palmari tipo Psion e al Nokia Comunicator. Sul sito è possibile leggere news Directa aggiornate. Il servizio si sostanzia nello scegliere il titolo da un portafoglio e nella scelta del prezzo al quale venderlo o comprarlo. Directa offre covered warrant a commissioni zero. Per aprire un conto presso Directa è richiesto un importo pari a lire 300.000 (come commissione di ingresso ).

Fineco online offre una serie di prodotti finanziari che abbracciano sia l’ambito del trading sia l’e-banking. La mission è quella di garantire un sistema di servizi bancari e finanziari online vantaggioso e innovativo.

Fineco ha già superato i 120.000 conti attivi. Fineco offre una remunerazione del 5% del conto e la possibilità di effettuare trading in Italia e all’estero via internet e telefonino, carta di credito gratuita, cw a costo zero, ipo center per la sottoscrizione delle nuove emissioni.

Unicredito italiano offre per i privati Investor, il primo programma di investimento in scatola che consiglia, assiste e informa. Per le aziende offre I-faber la prima iniziativa italiana di commercio elettronico nel segmento business to business. Per quanto attiene al mercato TLX con Unicredito, attraverso il proprio intermediario di fiducia, è possibile negoziare azioni, obbligazioni, covered warrant, benchmark e tanti altri titoli anche se le borse sono chiuse.

Onbanca, invece, offre un conto dedicato al trading e prevede a costo zero tutte le operazioni di conto, le carte di credito, il bancomat, la gestione del dossier titoli, il conto corrente online remunerato al 5,25 %, conto trading remunerato al 4%.

Xelion offre un’ampia scelta di prodotti di risparmio gestito: fondi Comuni di Investimento e Sicav diversificati per tipologia di investimento e per aree geografiche; operazioni sui principali mercati borsistici italiani e internazionali; Borsa Italiana (Azioni quotate sull’MTA, Nuovo Mercato, Obbligazioni MOT, Titoli di Stato, Obbligazioni Convertibili, Warrant, Covered Warrant); After Hours Borsa Italiana e TLX, mercato elettronico organizzato da TradingLab; Nyse e Nasdaq, Xetra (borsa tedesca), SBF (borsa francese) e LSE (borsa inglese). Per Xelion da citare la formula "Soluzione per iniziare" a canone zero, sperimentando e scegliendo in totale autonomia.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...