COME FOSSE UNA BAMBOLA.

di

La Barbie regina alla convention di Firenze

870 0

4° Barbie Convention a Calenzano (FI) il 9 dicembre 2001. Una giornata tra Barbie e Fashion dolls, pezzi vintage e novità, creazioni esclusive di doll design, un concorso di creatività. Un’idea di Barbie Collectors’ Club Italia.

Ed è un evento unico in Italia, ma molto affermato e seguito negli USA. È l’occasione per conoscere le novità, trovare pezzi rari, libri specializzati, incontrare persone venuti apposta da tutta Italia e dal mondo.

Perché proprio Barbie? Probabilmente perché è bello rivestire di sogni e aspirazioni quello che è già molto più di un giocattolo. Barbie è una forza dell’immaginario, un’icona, un simbolo che sa evolversi nel tempo. E la plastica ha preso vita: il simbolo di una normalità perbenista si trasforma nel suo contrario.

Non c’è un solo collezionismo Barbie: c’è chi ama il vintage cioè le bambole "classiche" con fisico, lineamenti o pettinature che oggi non vengono più prodotti (ad es. le versioni di colore con pettinatura afro o gli adattamenti "etnici"), chi reiventa le bambole cambiandone i connotati (le customized-Barbie dei "doll-designer" per usare il linguaggio tecnico), le sosia di rockstar o dive del cinema, bambole con abiti di stilisti veri e propri (Gaultier,Versace, la Westwood)… C’è anche chi sul web ne ha fatto anche la protagonista della storia dell’arte!!!

Quasi inutile domandarsi perché tante donne e tanti uomini gay sono in prima fila in questa mania collettiva e ancora poco conosciuta in Italia. Non solo perché con le bambole ci giocavano, o non necessariamente: forse vogliono reinventare la realtà, o sognare un mondo più libero dove lo stile e il lusso facciano da arbitro. Barbie ha nel bene e nel male una grinta da protagonista.

Viene in mente un bellissimo film di qualche anno fa"Ma vie en Rose" , o "Barbie Girl" la canzone famosissima qualche anno fa che raccontava una libertà d’amore inimmaginata per la bambola.

Questo amore, spesso intriso di dissacrazione ha urtato la sensibilità puritana dell’azienda produttrice, che sembra ultimamente venire a patti con questa passione che in fondo fa solo bene al loro prodotto.

L’appuntamento è all’Hotel Delta Florence di Calenzano, alle porte di Firenze, il 9 dicembre.

Ci sarà chi colleziona solo Barbie, e chi si è avvicinato ad altre fashion dolls, con una personalità ben definita o volutamente plasmabile. Negli USA sono nate delle vere doll star negli ultimi anni, come Gene, Tyler, Alex, le Jakks GIRL Force.

Alla 4^ Barbie Convention ci saranno:

La bambola Mascotte, che balla nel sito della convention http://www.geocities.com/pinkpower66/Bcci_convention.html. Per ora è un pezzo unico da ammirare creato da un doll designer, domani un pezzo multiplo? Chissà!

La mostra "100 anni di sera, Barbie d’artista sulla moda del XX° secolo": un defilé di bambole con abiti da sera, makeup, capelli e gioielli fedeli ai look più emblematici del secolo appena concluso.

Il doll designer di questi pezzi unici è il Presidente del BCCI. Queste bambole fanno parte di un progetto per sostenere Telefono Azzurro.

Il concorso "Barbie in carriera" con le bambole realizzate dai collezionisti che attraverso Barbie celebra la donna e il lavoro.

E’ idealmente dedicato alle donne dell’Afghanistan, costrette a non avere né un lavoro, né una carriera, né un’istruzione, nè la frivolezza. Uno spettacolare evento nell’evento accoglierà i visitatori: dopo Barbie astronauta, maestra, ballerina, infermiera, medico, baby sitter, candidata Presidente, ambasciatrice, avremo infatti Barbie messaggera di pace.

I visitatori potranno votare le creazioni preferite, che saranno premiate e pubblicate negli USA dalla Bibbia del settore, Barbie Bazaar.

Leggi   E tu, di che maglione sei? Ecco il meglio della stagione

La dimostrazione di restauro a cura di Krista Candler Tiberio, un’esperta restauratrice californiana molto stimata a livello internazionale.

Un mercatino-scambio dove trovare bambole vintage, nuove, rare, d’artista, libri, accessori.

Per la prima volta Bradford Exchange, distributore ufficiale di Gene anche in Italia, con le ultime news sulla bambola – creata da Mel Odom e prodotta dalla Ashton-Drake Galleries- che ha conquistato migliaia di collezionisti e di creativi.

Barbie Collectors’ Club Italia (BCCI) è un club privato e indipendente nato a Milano. I soci sono attualmente 220, sono collezionisti adulti provenienti da tutta Italia e alcuni dall’estero. Pubblica l’unica newsletter in italiano specializzata su Barbie e fashion dolls, che esce ogni 3 mesi.

9 dicembre 2001 – 4^ Barbie Convention Italia – Borsa Scambio del Giocattolo, Hotel Delta Florence, Calenzano, Firenze^
Infoline: 328/9161832 – Fax 02/8360779
Rieko Hagiwara – pinkpower66@yahoo.com
Online http://www.geocities.com/pinkpower66/Bcci_convention.html
Barbie® è un marchio registrato Mattel Inc.

di Paolo Rumi

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...