MOTO: LE NOVITÀ DEL 2007

di

Dal Salone di Milano le due ruote che troveremo nei prossimi mesi. Dalle potenti Ducati e Kawasaki, agli scooter più bizzarri ed ecologici.

1159 0

Ne vedremo delle belle sulle strade a partire dal prossimo anno. Ce lo assicura l’Eicma, il Salone della Moto di Milano che, dal 14 al 19 novembre, ha mostrato modelli di quasi tutte le case del mondo mettendo in evidenza importanti novità.

Per niente sminuito dallo svolgimento del salone di Colonia pochi giorni prima, l’evento milanese ha raccolto alcuni modelli già visti alla fiera tedesca più tutte le novità italiane, che anche sul mercato internazionale possono fare la differenza.

Due ruote sportive

Prendete la nuova Ducati 1098, vero gioiello che spicca nel panorama delle sportive; è la due cilindri più potente al mondo con i suoi 160 cavalli, ma soprattutto offre la possibilità di godere delle sensazioni di una moto da corsa in piena regola. La linea è accattivante, con un forcellone monobraccio (cioè con un solo supporto che collega la ruota al telaio) che sembra sospendere il veicolo sopra le ruote e la carenatura rossa fuoco che copre solo in parte il tipico telaio Ducati a traliccio che tanta fortuna ha avuto con la Monster. Completa l’immagine grintosa lo scarico in acciaio inox collocato sotto la sella. La 1098 sarà in vendita da dicembre 2006 a un prezzo intono ai 17.000 euro.

Nel settore delle moto da strada novità interessanti verranno a partire da marzo 2007 dalla BMW che propone la nuovissima HP2 Moto, nata dall’evoluzione dell’omonimo modello relativo al mercato enduro. A caratterizzare la versione motard sono il gruppo ottico costituito da fari asimmetrici e i poderosi dischi anteriori da 320 mm; all’avantreno spicca anche una forcella a steli rovesciati, mentre al posteriore fa bella mostra di sé il voluminoso scarico dalla linea sportiva. Presente a Milano anche la sorella minore della HP2, la G650 X dedicata agli appassionati del fuoristrada, anche questa con forcella a steli rovesciati e ammortizzatore posteriore ad aria.

Nudo è bello

Per gli amanti delle naked, le moto da strada senza protezione aerodinamica, ci sono quattro modelli da segnalare: innanzitutto le rinnovate Kawasaki Z750 e Z1000 con linee più tese e spigolose rispetto alle precedenti versioni e contraddistinte dagli scarichi (due per la Z1000) a forma triangolare, e una posizione di guida più comoda grazie al manubrio ravvicinato al pilota. I motori sono più vigorosi ma prendono entrambi la omologazione Euro 3, che consente di risparmiare sul bollo.

Si rinnova anche la Honda Hornet 600, la più aggressiva media cilindrata in circolazione grazie al suo look molto marcato e a prestazioni “da riferimento”. Lo scarico è posizionato sotto il motore, e questo aiuta a distribuire meglio il peso del veicolo agevolando la tenuta di strada; il telaio è completamente rinnovato e realizzato in alluminio, così come il forcellone.

La KTM ha presentato la rinnovata Super Duke

continua in seconda pagina^d

La KTM ha presentato la rinnovata Super Duke, una naked con motore 990 omologato Euro 3, da marzo 2007 nei negozi anche nella versione Super Duke R più orientata verso performance sportive.

Si tratta di una monoposto con sospensioni migliorate per garantire affidabilità anche in pista mentre, per quanto riguarda l’aspetto, i tubolari arancioni contrastano piacevolmente con il nero del modello classico catturando l’attenzione.

In sella allo scooterAl Salone di Milano erano presenti anche molte proposte nel settore degli scooter cittadini che registra in questi mesi una nuova impennata. Una delle novità più interessanti è la versione 300 cc del campione di vendita dell’Honda, il modello SH. È dotato di una potenza di oltre 27 Cv, alimentazione a iniezione, sistema frenante combinato CBS (in pratica, entrambi i dischi sono comandati da un’unica leva) e antifurto elettronico di serie, eppure le dimensioni restano molto vicine a quelle delle versioni 125 e 150 di cui sono stati venduti migliaia di esemplari anche in Italia.

Per gli amanti dei cinquantini, il modello più curioso è il Yamaha Giggle, con il suo design neo-retro caratterizzato dalla carenatura “squadrata”, il faro anteriore rotondo e largo, l’ampio parabrezza anteriore e il manubrio da moto. Il motore è un 50cc a 4 tempi a iniezione, che riesce a contenere i consumi e le emissioni; sotto la sella, poi, si nasconde un bauletto da 33 litri con apertura laterale comodissimo per riporre tutto quello che serve in città. In vendita da aprile 2007. Altro modelli decisamente accattivante, anche se per ora è solo un prototipo (ma potrebbe essere sul mercato già dalla prossima estate), è il Benelli 49 X, con manubrio da moto e forme che ricordano le naked. Il motore è un due tempi prodotto in Cina.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...