PRADA E ARMANI: DUE MONDI, DUE STILI

di

Da bambine "modeste", come qualcuno le ha definite, a donne sensuali dalle scollature "vertiginose", passando dal nuovo reggiseno massaggia-tette.

756 0

La vostra compagna non soddisfa il bisogno innato di sentirvi toccare il seno come si deve? Qualcuno ha pensato a voi: la casa di biancheria intima Papillon, che ha appena lanciato sul mercato un nuovo reggiseno che porta il nome di "Massaggio" e il cui compito è accarezzare il seno tonificandolo ed è anche dotato di un sistema esclusivo di digitopressione giapponese. Naturalmente il tutto è stato studiato con cura, sappiamo bene quanto siano delicate le nostre tette e lo sanno anche loro che ci propongono di pensarci non solo in termini di prevenzione tumorale, ma soprattutto in termini di bellezza e armonia col nostro corpo. Il principio riprende lo shiatsu: all’interno delle coppe si trovano infatti dei rilievi circolari che esercitano una pressione mirata, come morbidi e sensuali polpastrelli di microfibra che danzano sui punti chiave del seno, stimolando la circolazione. Inutile raccomandazione: maneggiare con cura.

Quanto poi alla moda, quella vera, è bene parlare di Miuccia Prada che, eliminati luccichii vari, ha disegnato una collezione stile "modesta educanda" che lascia spazio solo all’ombellico. Ecco allora che, per incanto, le top model più in auge, come Gisèle Bundchen, Karen Elson e Maggie Rizer, appaiono trasformate in signorine dimesse che portano gonne che possono essere svasate a pieghe piatte ma anche strettissime e dritte a tubo. Le ragazze Prada indossano camicie maschili abbottonatissime e per la sera pantaloncini di fustagno blu da maschietto delle elementari. Ma bando alla serietà, non crediate all’apparenza, le signorine raffinate adorano avere una doppia vita, Miuccia lo sa e per questo ha confezionato una serie di piccoli pulloverini neri e blu scuro comodi, comodi, che lasciano in evidenza l’ombellico.

I costumi da bagno, invece, sono un omaggio alla Costiera Amalfitana, come dimostra l’uscita di Gisèle Bundchen con un magnifico costume intero

stampato bianco e nero. Tacchi a spillo, calzettoni e bermuda blu, il tocco molto coraggioso. La personalità non manca, di sicuro Prada ancora una volta segnerà il passo.

E un passo dopo l’altro fa il suo ingresso il mitico Giorgio Armani. Quale la novità assoluta? Le bretelle. Così ha festeggiato i suoi 25 anni di carriera e insieme a lui, com’è noto, Claudia Cardinale, Ornella Muti e Robert de Niro. La sfilata si è giocata sui contrasti: scollature abissali e

pantaloni da uomo, una donna maschile e sexy al tempo stesso. Morbidi pantaloni bianchi o neri che cadono giù dritti da abbinare alle T-shirt di seta senza maniche, alle scarpe rasoterra e ad una valanga di belle giacche a righe di seta. I pantaloni sono quasi tutti decorati con delle grandi bretelle. Si incrociano anche sulla schiena nuda oppure scendono semplicemente lungo i fianchi o diventano accessorio chic sugli abiti da sera luccicanti.

Le giacche sono destrutturate e morbidissime. Anche lui, come Prada, propone i bermuda, ma rivisitandoli come un capo di grande eleganza, di chiffon e mossi da un taglio a sbieco. Poi, la pelle. Scamosciata color

biscotto per giacche, camicie e blouson. Insomma, ancora una volta incantevole e seducente, la donna Armani resta l’emblema della donna desiderata e desiderabile ma quasi irraggiungibile. Quasi.

di Elle

Leggi   Tendenze Moda: Maglioni XXL
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...