Salone del mobile 2012: la regina della casa è la cucina

di

Torna dal 17 al 22 aprile il Salone del Mobile di Milano a Rho, arrivato alla 51esima edizione. L'ambiente sotto i riflettori è la cucina: tecno-innovazioni e nuovi...

1858 0

Sarà la cucina l’ambiente principe del 51° Salone del Mobile di Milano organizzato da Cosmit e in programma da martedì 17 aprile a domenica 22 presso Fiera Milano a Rho, forte delle oltre 280.000 presenze della scorsa edizione. L’offerta merceologia si arricchisce infatti soprattutto per quanto riguarda EuroCucina, estesa a tutti gli oggetti che contribuiscono a rendere il rito della convivialità più appagante e soddisfacente. Un occhio particolare sarà rivolto all’innovazione tecnologica degli elettrodomestici da incasso e alle cappe d’arredo, "FTK – Technology for the Kitchen", che arricchirà la proposta della Biennale dedicata alla Cucina (occuperà come di consueto i padiglioni 9,11, 13 e 15).

Sarà allestita in modo da risultare in piena sinergia con la biennale del Bagno, collocata esattamente di fronte, nei padiglioni 22 e 24. Spiccano quest’anno un’estesa area wellness aperta a tutti i visitatori e una ricca offerta di prodotti naturali per il complemento e rivestimento interpretati dai maggiori designers internazionali.

Alcune aree riservate agli espositori e ai loro clienti saranno allestite nei padiglioni di entrambe le biennali: il progetto e il concept sono firmati dall’architetto Piero Russi, autore nel 2011 di SaloneUfficio nella Gallery e dello Stadium nonché ideatore del caffè letterario dell’Istituto Italiano di Cultura a Madrid inaugurato il 30 marzo scorso.

Le cifre dei Saloni del Mobile 2012 sono come sempre vertiginose: ben 2.500 espositori spalmati in 209.000 metri quadrati che comprenderanno anche il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il Salone Satellite arrivato alla quindicesima edizione, intitolato quest’anno "Design >-< Technology" nel solco della sua tradizione di talent scout alla ricerca dei più promettenti designer internazionali per offrire loro adeguata visibilità e possibilità di contatti diretti con le aziende espositrici ma con un’attenzione particolare alle nuove tecnologie e alle innovazioni informatiche. A latere della proposta, un concorso premierà i tre prodotti migliori attinenti alle merceologie della Cucina e del Bagno per ciascuno dei due settori rappresentati.

Non mancano, come ogni anno, gli eventi laterali sparsi per la città: al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano andrà in scena "Design Dance", un progetto di Michela Marelli e Francesca Molteni, in cui le opere di design parleranno e danzeranno persino.

"Gli oggetti si fanno attori e narratori perché, come ogni opera dell’ingegno umano – spiegano -, gli oggetti raccontano le emozioni che li hanno fatti nascere. Oggetti di oggi e di ieri, classici e moderni, ma anche progetti del Salone Stellite ‘avverati’, perché diventati prodotti". La Biblioteca Pinacoteca Accademia Ambrosiana, infine, ospiterà durante la sei giorni dei Saloni l’installazione ‘Librocielo’ ideata da Attilio Stocchi, un omaggio multimediale al cuore romano della città e una riflessione sul vivere e sull’abitare lo spazio attraverso le voci di alcuni libri antichi.

Leggi   Milano Pride 2018, c'è la data ufficiale: 30 giugno
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...