ABBA, TRIPUDIO FINALE

di

Arriva "The definitive collection", ed è ancora leggenda.

1945 0

"Abba: The definitive collection". Il nome si potrebbe leggere anche in italiano: un disco Abba per le definitive!!!

In effetti gli Abba sono uno dei gruppi che più ha raccolto, nel revival ancora più che in tempo reale, il favore di gay&lesbiche, e più in generale degli svantaggiati.

Celebri e amati in tutto il mondo, venivano trattati come semidivinità in Australia, l’Inghilterra del mondo capovolto, dove venivano accolti con la pompa riservata alla Regina Elisabetta. E anche in paesi in via di sviluppo come il Vietnam (non scherzo, basta curiosare su internet per scoprire aneddoti così…) erano il non plus ultra della favolosità, forse per quell’inglese "english lesson number three"!

Gli svantaggiati sapevano e sanno apprezzare la finta allegria degli Abba, quel sentimento tipo "balliamo finché c’è da ballare, tanto poi le rogne arrivano", pervaso di malinconia e di austero realismo nordico.

Per capire quanta tragedia e tormento bisogna fare per apparire normali non è necessario essere interpreti eccellenti come Frida e Agnetha (altro che pop, provate voi a fare quelle scale!). Basta essere gay e lesbiche.

E’ stata un’apoteosi. Nell’aprile 1974 Bjorn, Benny, Agnetha e Frida cominciavano appena ad affermarsi sulla scena musicale della nativa Svezia, e fu sufficiente partecipare un Eurofestival per diventare un fenomeno internazionale. Anzi, una leggenda.

Abba – The Definitive Collection raccoglie tutta questa leggenda, e invita all’acquisto anche chi si è nutrito negli anni di Abba Gold e More Gold.

Il doppio cd riunisce infatti, per la prima volta, tutti i singoli pubblicati dal 1972 al 1982, digitalmente rimasterizzati e restituiti al loro splendore.

Con 400 milioni d’album venduti nel mondo, è difficile immaginare la musica pop senza gli Abba. Ed è difficile immaginare quante feste non avrebbero potuto svolgersi, quante travestite non avrebbero potuto esibirsi, quanti musical non si sarebbero fatti… E non sarebbe mai stato girato un film come "Priscilla". Aiuto! Un incubo.

The Definitive Collection contiene ANCHE due bonus-tracks: un remix di "Ring Ring", un extended-remix di "Voulez-Vous", mai pubblicato prima. E il doppio cd è sontuosamente accompagnato da un favoloso libretto di 32 pagine, con foto rare e informazioni approfondite su ciascuna delle 37 tracce.

Cosa manca? So lo "Honey Honey" o "S.O.S." in svedese (esistono, esistono… si possono comperare da Amazon… e vedrete che quello delle rarità sarà il prossimo album). E mancano anche un paio di zatteroni, ma per quelli vi starete attrezzando.

Certo è che in tutti i negozi, anche nel negozietto di dischi più sperduto, Abba – The Definitive Collection è già l’evento discografico dell’anno. Uscirà il 26 Ottobre 2001.

La mooorte delle amiche invidiose.

CD1

1. People Need Love (1972)

2. He Is Your Brother (1972)

3. Ring Ring (1973)

4. Love Isn’t Easy (But It Sure Is Hard Enough) (1973)

5. Waterloo (1974)

6. Honey, Honey (1974)

7. So Long (1974)

8. I Do, I Do, I Do, I Do, I Do (1975)

9. Sos (1975)

10. Mama Mia (1975)

11. Fernando (1976)

12. Dancing Queen (1976)

13. Money, Money, Money (1976)

14. Knowing Me, Knowing You (1976)

15. The Name Of The Game (1977)

16. Take A Chance On Me (1977)

17. Eagle (1977)

18. Summer Night City (1978)

Leggi   Freddie Mercury: 26 anni fa la scomparsa del frontman dei Queen

19. Chiquitita (1979)

20. Does Your Mother Know (1979)

CD2

1. Voulez-Vous (1979)

2. Angeleyes (1979)

3. Gimme! Gimme! Gimme! (A Man After Midnight) (1979)

4. I Have A Dream (1979)

5. The Winner Takes It All (1980)

6. Super Trouper (1980)

7. On And On And On (1980)

8. Lay All Your Love On Me (1980)

9. One Of Us (1981)

10. When All Is Said And Done (1981)

11. Head Over Heels (1981)

12. The Visitors (Crackin’ Up) (1981)

13. The Day Before You Came (1982)

14. Under Attack (1982)

15. Thank You For The Music (1977)

Bonus Tracks

16. Ring Ring (1974 Remix, Single Version)

17. Voulez-Vous (1979 Extended Remix)

P.S. Consiglio video per chi vuole conoscere in immagini tutta la struggente storia dei 4 (comprese le immagini rarissime di Agnetha che non concede mai interviste e vive in totale isolamento): un documentario BBC che ha girato anche nelle rassegne del cinema gaylesbico. Qui:http://www.cinemagaylesbico.com/2000/film/abbathewinnertakesitall.html

di Paolo Rumi

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...