Arriva la conferma: Lady Gaga chiuderà l’Europride 2011

di

L'artista sarà al Circo Massimo di Roma per concludere la parata dell'Europride 2011. Decisivo il ruolo dell'Ambasciata americana. Nessun cachet per la cantante che sarà presente a titolo...

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
5806 0

Con un comunicato stampa, il Comitato Roma EuroPride 2011 e Universal Music Italia hanno annunciato "la partecipazione di Lady Gaga alla parata finale dell’Euro Pride che si terrà sabato 11 giugno al Circo Massimo a Roma."

Da sabato le voci sulla sua presenza erano trapelate sotto forma di rumors, status su Facebook, indiscrezioni, ed erano giunte fino alla nostra redazione. La direzione artistica trincerata dietro un "no comment" e i contatti col management blindati. Fino a questa mattina, quando finalmente dal Comitat organizzatore hanno potuto dare la notizia al mondo: Lady Gaga salirà sul palco dell’Europride. E non si limiterà a cantare. A quanto pare parlerà e quando apre la bocca lei…

Lei che è una militante, una che ai diritti civili e alla militanza lgbt ci crede. E’ stata lei, infatti, a spendersi perché la clausola che impediva il coming out ai militari americani venisse abrogata. Lei ha annullato contratti con aziende tiepide con i diritti gay. Lei che ha denunciato un candidato spagnolo omofobo che usava il suo brano Alejandro per la campagna elettorale. E solo lei poteva accettare di presenziare all’Europride romano rinunciando al cachet. Essere la cantante più richiesta al mondo significa anche questo: responsabilità.

Decisivo è stato il ruolo del Dipartimento di Stato americano coinvolto tramite l’intervento dell’ambasciatore americano a Roma David Thorne. Presi carta e penna, il diplomatico ha scritto le istanze del movimento lgbt italiano e le ha comunicate alla popstar che da quel momento sembra non averci pensato granché prima di accettare.

Judas? Born this way? Poco importa, con la sola presenza Lady Gaga ha dato alla manifestazione l’eco mondiale come meritava e come invece politica e economia le stavano negando. Appuntamento l’11 giugno a Roma, quindi, quando dopo la parata, verso le 21, l’artista si affaccerà sul Circo Massimo. A giudicare dagli indecisi che in queste ore stanno preannunciando la presenza sui social network, sembrerebbe che in quella piazza, saranno davvero in tanti..

Retroscena: Ecco come abbiamo convinto Lady Gaga

Leggi   Bergamo, il Popolo della Famiglia chiede che il Pride non abbia il patrocinio del Comune
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...