BJORK, VOCE D’EUROPA

di

La cantante islandese aprirà 'Voices of Europe', festival che riunirà tutte le città europee proclamate capitali della cultura nel 2000. Compresa Bologna che sarà quindi una tappa del...

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


A settembre, per "Voices of Europe" sarà l’islandese Bjork la voce solista di un suggestivo coro delle Città Europee della Cultura che riunirà cento giovani tra i 16 e i 23 anni ad esibirsi su musiche di Arvo Part. Uno spettacolo che si annuncia suggestivo e toccherà anche Bologna, insieme alle altre città proclamate per il 2000 capitali europee della cultura, come Helsinki, patria di Arvo Part, e Reykjavik, capitale della nazione che ha dato i natali a Bjork.

Visitare Bologna quest’anno, che è stata proclamata capitale europea della cultura, significa poter visitare alcune delle 230 mostre, o partecipare a uno fra i 175 convegni, 300 concerti e 2000 ore di spettacolo, ingredienti di un programma culturale che rappresenterà la cultura italiana in Europa.

Dalla primavera e fino alla fine dell’anno, Bologna la dotta pullula di eventi. La sua storia, in italiano e in inglese, verrà proiettata da maggio a giugno sulle facciate degli antichi palazzi che incorniciano Piazza Maggiore: e a scrivere sull’architettura non poteva essere che Peter Greenaway. Sua è la regia di "Up and along", installazione di suoni, voci e immagini con un sistema di illuminazione interattivo che cambia in base alla presenza e ai movimenti dei passanti. Dal 2 al 13 maggio Bill T.Jones, uno dei maestri della danza contemporanea, debutta a Bologna in prima mondiale col nuovo spettacolo "You Walk?", su musiche di John Cage e suoni tradizionali dell’Africa orientale e dell’Amazzonia. A giugno, ancora in prima mondiale, l’ultima regia di Enrique Vargas "I giochi di Dioniso", spettacolo che trasforma gli spettatori in partecipanti ad un rituale collettivo che stavolta ha per protagonista il vino e i suoi processi di lavorazione. Per l’estate, Giovanni Lindo Ferretti sta preparando il festival della Musica "Per te": top secret il programma, ma già si parla di grandi concerti e ospiti internazionali in un confronto fra tradizione e innovazione. A luglio, il Porretta Soul Festival propone un Tributo a Otis Redding con ospiti del calibro di Wilson Pickett, B.B.King, Rufus & Carla Thomas.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...