DA ANGELINI A ZERO

di

Tutte le novità discografiche degli artisti di casa nostra dalla A alla Zeta. Giorgia, Tiziano Ferro, Ruggeri, Venditti, Carboni, il ritorno di Gianna Nannini, Dalla e di Renatone.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


Dopo aver fatto una carrellata delle novità sul mercato estero, vediamo che cosa succede nel panorama italiano. Fresco di stampa il nuovo cd di Giorgia, “Ladra Di Vento“, uscito da un paio di settimane. In questo disco la cantante romana, una delle più belle voci italiane degli ultimi anni, si cimenta anche nell’attività di autrice di testi e musica. Le quattordici tracce dell’album sono, difatti, da lei stessa firmate ed alcune anche prodotte.

Vi è incluso il singolo “Spirito Libero” e “Gocce di Memoria”, colonna sonora dell’ultimo film di Ferzan Opzetek, “La finestra di fronte”. Il lavoro nel suo complesso è gradevole, Giorgia è una grandissima interprete, però la qualità dei brani non è di certo all’altezza delle sue doti canore, sonorità R&B, un po’ di Black music ed un pizzico di Jazz, ma poche emozioni. La struggente “Gocce di memoria” rimane una perla un po’ isolata. Riuscirà con questo disco Giorgia a bissare il successo ottenuto con il greatest hits che ha superato le 500.000 copie vendute? Le auguriamo di sì.

Tra gli artisti emergenti, segnaliamo Roberto Angelini – bravo e pure belloccio! – alla sua seconda esperienza discografica. Il suo “Gattomatto” è stato uno dei tormentoni dell’estate, ed in questi giorni è uscito l’album intitolato semplicemente “Angelini”, scritto insieme a Giuliano Boursier. Dieci tracce molto interessanti, una contaminazione di generi che da luogo a sonorità piacevoli ed orecchiabili con dei buoni testi. Alcuni brani ironici e divertenti come “Portiere di notte” e “Gattomatto”, altri più autobiografici, “La Prima”, “Solo con te”, e pure una bella canzone d’amore, “La gioia del risveglio”.

Il 27enne artista romano, ottimo chitarrista, dopo aver suonato per anni nei locali della capitale ottenendo un buon successo, riuscì a far arrivare una cassetta con sue composizioni accompagnate solo dalla chitarra alla Emi Virgin che, colpita dal talento del giovane, nel 2000 pubblicò “Serenità”, il singolo d’esordio. Nel 2001 Angelini arriva al festival di Sanremo con “Signor Domani”, canzone premiata dalla critica, cui seguì il primo album e la prima tournée. Questo nuovo cd è veramente un lavoro che si distingue nel panorama talvolta un po’ deludente di giovani cantanti.

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...