IL KOBRA CLONATO

di

"Tutti pazzi per Rettore": ecco la compilation dedicata alla trasgressiva, splendida splendente rockeuse. Da "Donatella" a "Lamette", tutti i suoi successi reinterpretati. Serata-evento a Milano.

1868 0

Tornano i grandi successi di Rettore reinterpretati da artisti emergenti ed amici. E’ uscito il 21 gennaio "Tutti Pazzi Per Rettore – Clonazioni", in cui diciotto artisti rendono omaggio alla musica di Rettore reinterpretando i suoi più grandi successi in chiave moderna. Il disco viene presentato da Vitaminic giovedì 24 gennaio, al "The Black" di Milano (via Canonica 23) dalle ore 23, con uno show-case degli artisti presenti nella compilation.

"Tutti Pazzi Per Rettore – Clonazioni" testimonia ancora oggi la carica trasgressiva e la modernità dei temi di un’artista che non capiva ‘perché tutti si ostinavano a chiamarla Donatella’ e che reclamava ‘una lametta per tagliarsi le vene’.

L’album ripropone alcune delle canzoni che sono diventante pietre miliari della musica italiana. Brani indimenticabili e sempre attuali. Come "Splendido Splendente", che nel 1979 consacrò Rettore a stella di livello europeo, con un testo in cui un argomento scottante per i tempi, la chirurgia estetica, viene affrontato in chiave ironicamente ‘squilibrata’ ed irriverente. Oppure come "Donatella", uno dei primi pezzi ska di successo in Italia con il quale Rettore vinse il Festivalbar nel 1981, facendo scoppiare la ‘rettoremania’. O ancora "Lamette", che nel 1982 sconvolse l’Italia perbenista con il tema del suicidio.

Tra i brani di "Tutti Pazzi Per Rettore – Clonazioni" spiccano una versione elettronica di "Estasy" riarrangiata e interpretata da Andy dei Bluvertigo, un raffinato "Splendido Splendente" del promettente Alessandro Graziano e un originale versione rock di "Kobra", eseguita dalla ‘storica’ Carla Boni, vincitrice del Festival di San Remo nel 1953. E ancora i magnifici Soerba, i Dr. Livingstone, Xto.

"Tutti Pazzi Per Rettore – Clonazioni" non è un album di semplici cover. L’originalità di Rettore, da sempre autrice di testi dissacranti e provocatori, non si perde nel riarrangiamento delle tracce e rende l’album un prodotto che coniuga il mood degli anni ’80 con le sonorità del terzo millennio. L’album, prodotto da Vitaminic – piattaforma leader in Europa per la promozione e distribuzione di musica in formato digitale – è disponibile dal 21 gennaio in tutti i negozi di dischi ed è distribuito da Edel.

SPLENDIDA SPLENDENTE. Così è stata qualche anno fa, e così vive nell’amore e nella stima dei fan che oggi le dedicano un meritatissimo tributo… Ma chissà cosa starà facendo Rettore in questo momento? Sta facendo il soffritto? Dorme sul divano? Porta a spasso il cane? Poco importa, e le perdoniamo anche se l’ultima volta (a Sanremo?) aveva due labbra rifatte… diciamo decisamente esagerate. E’ anche finita agli ultimi posti in classifica del Festival… ma pazienza. Questo semmai l’accomuna a un’altra gloria, Patty Pravo.

Donatella, o meglio Miss Rettore… Ha personificato per qualche stagione, e con forza, il tipo della bionda italiana, sveglia, decisamente fashion victim.

Una scheggia pazza, forse, rispetto a Dive mitiche o tragiche o leggendarie. Ma l’aura di Miss Rettore non va sottostimata. E’ stata la ribelle della generazione di DJ television e Superclassifica Show, la trasgressione costruita con il bisturi e il look. Ma chiudevi gli occhi e non vedevi più la diva: immaginavi la ragazza di Castelfranco Veneto, la ribelle del paesino accanto, quella che correva verso la macchina per andare in discoteca il venerdì sera, piena d’energia. Energia che poi ha forse bruciato, per generosità artistica e coinvolgimento personale.

Leggi   Donatella Rettore: "Carlo, riprendimi a Tale & Quale Show"

Energia… L’ho personalmente incontrata molti anni fa, nel pieno del suo momento d’oro: Rettore cantava a un Festival Socialista (si diceva piacesse a Bettino Craxi), l’abbiamo intervistata per L’Altro Martedì, trasmissione radio gay di Milano.

Io non m’aspettavo nulla, anzi pensavo fosse una tipa superficiale e scostante: …beh, fu simpaticissima!

Entusiasta della trasmissione gay (erano gli anni del concorso canoro "Un frocio per l’estate"… ), vivace e molto disponibile, si risentì solo quando noi – cagnissime – le chiedemmo se lei era lì perché aveva la tessera socialista e lei rispose con un "Ue’ bella, adesso non scherziamo!" e una risata. La prontezza nella reazione fa la signora.

Canzoni bellissime come "Splendido Splendente", "Kobra", "Lamette", "Donatella" forse non sono pietri miliari, e forse non volevano neanche esserlo. Sono un bellissimo gioco di complicità tra lei e i ragazzi o le ragazze del pubblico. Come un gioco a palla in riva al mare, sulla spiaggia di Jesolo. Adesso, la palla è ai ragazzi.

Tutti Pazzi Per Rettore – Clonazioni

^STRACK LIST^s – Cliccando su ciascun brano, sarà possibile ascoltarlo in streaming

Intro

Alessandro Orlando Graziano – Splendido splendente

Andy (Bluvertigo) – Estasi

Carla Boni – Kobra

D-Cue – Lamette

Stefano Pais – Sangue del mio sangue

H.E.R. – Delirio

Eschilo – Eroe

Modho – Donatella

XTO feat Lucifero – Amore Stella

Dr. Livingstone – Divino Divina

Zen – Capelli Sciolti

L.U. (Soerba) feat Technoteo – Giu’ dal nero ciel

Paolo Fattorini feat Stefano Pais – Giulietta

Spirogi Circus – Stregoneria

Enrico Sognato – Il ponte dei sospiri

Supersamantha – Di notte Specialmente

XTO – Femme Fatale

Polifonica S. Cecilia di Sassari – Dona eis recta estasi

di Daniele Fauno e Paolo Rumi

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...