La vittoria di Luca è l’ultimo incubo gay

di

"Luca era gay" rischia di vincere sul serio. E così chi criticava il buonismo della Tatangelo oggi l'apprezzarà come non mai. Analisi semiseria su questa (nefasta) probabilità.

723 0

Confessiamolo, nessuno se lo aspettava e tutti in cuor nostro auspicavamo che la canzonetta di Povia, oltre ad essere banale, fosse pure brutta. E invece…

Invece come già abbiamo scritto ieri a noi il brano sembra

melodicamente orecchiabile, in puro stile Sanremo, di quelli che entrano subito in testa. Caratteristiche queste che lo hanno fatto balzare già in vetta ai brani scaricati su iTunes e giocoforza lo faranno diventare tra più trasmessi dalle radio per un meccanismo commerciale e quindi inevitabile: piace al pubblico (sovrano) = lo trasmetto. Nessuno di quanti lo hanno criticato osa definire brutta "Luca era gay". Addirittura il presidente nazionale di Arcigay che pure ha organizzato la manifestazione per le vie di Sanremo ha detto: «Il brano è carino e musicalmente orecchiabile, anche se le parole sono tutte confuse». E poi c’è lei: la grande pubblicità costruita a suon di polemiche che tutti noi gli abbiamo regalato (ma dare notizie è il nostro lavoro, che potevamo fare?).

E se la giuria popolare e il televoto (curiosamente lo stesso con cui

Vladimir Luxuria ha vinto l’Isola dei Famosi, ma con tanti dubbi in più sulla sua regolarità come ha fatto emergere Striscia la Notizia) potrebbero forse decretare la vittoria del cantante, i bookmaker non hanno dubbi: Povia è dato come favorito insieme a Francesco Renga, entrambi quotati 5,5.

Con queste premesse che fare? E che dire? Dopo il fuoco sugli abitanti di Sodoma e il naufragio dei DiCo questo è l’ultimo incubo gay.

E quelli che lo scorso anno criticarono Anna Tatangelo tacciando il

testo del suo "Il mio amico" come pietoso e buonista oggi la vorrebbero di nuovo su quel palco a cantare le lacrime del suo truccatore. Rimane una speranza: la Pausini. Laura, dicci che quel tuo Luca "se n’è andato e non ritorna più" per affondare tra le braccia di un uomo!

di Daniele Nardini

Leggi   Gianna Nannini torna a parlare: "Sono anarchica e pansessuale"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...