LA ZANICCHI: "MEGAN E’ SFATTA!"

di

"Ma quale bellezza!" dice dell'australiana l'Iva nazionale. Russell Crowe a Gay.it: "Ho interpretato gay e nazi, ma non capisco l'odio".

517 0

Invidia dolens. "Megan Gale? Ma quale bellezza, è tutta sfatta" Ipse dixit. Iva Zanicchi esterna sull’australianona dei telefonini. In effetti la Megan, potrà essere pure essere un po’ bisteccona, ma ora non ci sembra tremolante come un budino, come dice nostra signora della domenica. Iva, Iva l’invidia fa brutti scherzi….

Gladiatore per sempre. Russel Crowe, intervistato da Gay.it, su Eminem e l’ondata omofoba di ritorno dichiara:" Non posso pronunciarmi su certi odi provati da altri. Io certo non li condivido, nè li capisco. Tutti quanti camminiamo sulla stessa terra e tutti abbiamo gli stessi diritti. Come attore ho interpretato sia un idraulico omosessuale, sia un nazi – skin, sono duttile verso i miei personaggi. Personalmente sono di mentalità molto aperta e non capisco tutto questo livore.

Ceccherini 2 l’implosione. Nelle pause pubblicitarie Massimino non ce la fa più. Improvvisa una canzone romantica:" Amore ti amo tantoooooo…" e conclude: "Testa di cazzooooo!". Vedi a contenersi troppo? Prima o poi si scoppia.

Regia che fetenzìa. La Carrà che non guarda in camera. Collegamenti sbagliati. Audio e immagine che partono e vanno per conto loro, inquadrature improbabili e ballerine. Pare sia un Sanremo costosissimo. Ma dove? Non certamente sul fronte tecnico. Con tutti quei pasticci! Giornalisti contentissimi, così hanno un sacco da sparlare.

A voi lo malo morbo!! L’Ansa comunica un’epidemia di influenza su Sanremo. Chi è stato l’untore? Lo spargitore di moccio e mal di testa? Adesso, per favore, non diamo tutta la colpa a Eminem. Che sennò si esagera.

di Paola Faggioli

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...